Dalla Cina: riapertura tra il Guangzhou e Nainggolan. Ma la Roma smentisce

Secondo il quotidiano cinese ‘Information Times’, il club di Cannavaro vorrebbe acquistare il belga in prestito con obbligo di riscatto. Dal club giallorosso negano l’addio a gennaio

di Redazione, @forzaroma

Il Ghangzhou Evergrande non molla Radja Nainggolan. Secondo quanto riporta il quotidiano cinese ‘Information Times‘, ci sarebbe stata una netta riapertura nella trattativa tra i giallorossi e il club allenato da Fabio Cannavaro. Si tratterebbe di un’operazione in prestito con riscatto entro la fine di giugno. Questi i termini dell’ingaggio: 12 milioni di euro all’anno per il belga, oltre a 20 milioni al momento della firma e 10 al suo agente. A frenare la trattativa qualche settimana fa era stata la luxury tax, che potrebbe essere momentaneamente aggirata con questo prestito. Nonostante l’ottimismo cinese, però, dalla Roma smentiscono la possibile partenza di Nainggolan in questa sessione di mercato.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 3 anni fa

    Prima di tutto, mi sembra che l’importo che la squadra cinese paghi alla Roma sia troppo esiguo! Nainggolan vale molto, ma molto di più. Anche in caso di prestito. In secondo luogo, spero vivamente che il Ghangzhou si compri TUTTA la Roma, compreso il possibile progetto di stadio. Questa è l’unica speranza per toglierci di mezzo gli americani. Altre non ce ne sono!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy