Casotti (Sportitalia): “Roma su Kana-Biyik? Ottimo, ma senza pressioni”

di Redazione, @forzaroma

Il calciomercato della Roma è stato incensato da molti addetti ai lavori. Il lavoro svolto da Baldini e Sabatini ha portato a Trigoria giocatori del calibro di Balzaretti, Destro, Castan, Bradley, Tachtsidis, più il ritorno di un maestro come Zeman in panchina. La rosa del tecnico boemo è sistemata al 90%, manca solo un tassello importante in difesa, ovvero un difensore centrale. Che potrebbe arrivare, dopo Leandro Castan, ancora una volta dal Corinthians. Secondo GloboEsporte, sarebbe ad un passo dai capitolini il giovane Marquinhos, che arriverebbe in prestito. Resta da definire l’eventuale diritto di riscatto, che potrebbe riguardare soltanto una parte del cartellino. Oltre al brasiliano sarebbe in arrivo pure un altro centrale: piace Bruno Uvini, per il quale c’è la concorrenza del Napoli, ma si guarda anche al campionato francese. Esattamente ad un talento come Kana-Biyik del Rennes, classe 1989, calciatore che la Roma ha visionato più volte. La pista per la verità si è raffreddata ma il giocatore continua ad essere nei pensieri giallorossi.

 

Per parlare del giovane calciatore francese, Ilsussidiario.net ha intervistato Federico Casotti, noto giornalista e telecronista sportivo di Sportitalia, esperto di calcio francese, che ha dichiarato: “Kana-Biyik è della stessa famiglia di Yanga-Mbiwa, ovvero un difensore forte fisicamente e bravo tecnicamente, in grado di impostare il gioco. Un calciatore che sicuramente ha un potenziale importante“. Casotti elogia il giovane calciatore del Rennes. Certo, Sabatini non ha ancora affondato il colpo per quanto riguarda il ragazzo transalpino. I giallorossi non vogliono lasciare incompleta la rosa. Casotti però avverte la Roma: “Il problema fondamentale è che il ragazzo potrebbe soffrire la pressione enorme che c’è nella Capitale dove non puoi concederti il lusso di fare molti errori. Ecco per Kana-Biyik potrebbe essere un problema visto che nel Rennes c’è più “spazio” per fare errori e non avere subito la critica di tifosi e dell’ambiente in generale”. Il giovane transalpino in caso di approdo nella Capitale dovrà certamente lavorare molto di testa visto che la personalità è la chiave principale per fare bene a Roma.

 

I tifosi giallorossi sono molto appassionati ma spesso non sanno aspettare i giocatori. Dopo qualche incertezza ci potrebbero essere già dei fischi e al giovane Kana-Biyik potrebbero fare male. Sabatini ci sta riflettendo su, del resto le alternative non mancano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy