“Carles Perez l’ultimo maltrattato”: ecco i retroscena dell’addio al Barcellona

Lo spagnolo è vicinissimo alla Roma ma la notizia è arrivata inaspettatamente venerdì quando non è stato convocato dal nuovo tecnico Quique Setién, che ha preferito puntare sul ritorno di Dembélé

di Redazione, @forzaroma

È venerdì pomeriggio quando Carles Perez scopre di non essere nei convocati di Quique Setién, il nuovo allenatore del Barcellona, per la partita di oggi contro il Valencia. Una scelta inaspettata, poi spiegata telefonicamente dal dirigente ed ex calciatore Eric Abidal, che l’ha attribuita solo ed esclusivamente all’allenatore e non alla società. Setién – riporta “AS” – avrebbe infatti scelto di puntare sul ritorno dell’infortunato Ousmane Dembélé, consigliando a Perez di trovarsi un’altra squadra per trovare continuità.

Da qui la trattativa nata e sviluppata con ottimi presupposti con la Roma di Petrachi, alla ricerca di un esterno mancino da affiancare a Under dopo l’infortunio di Zaniolo. “È l’ultimo maltrattato del Barcellona”, l’analisi di “AS”, che sottolinea gli errori della dirigenza a partire dalla gestione di Ernesto Valverde fino a questa scelta di mercato, che costringe la società a trovare un sostituto a sei giorni dalla chiusura del mercato. Ma secondo l’entourage la vera motivazione è un’altra: il club catalano starebbe cercando di risparmiare su alcuni giocatori per investire in un centravanti dopo aver perso Luis Suarez per tutta la stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy