Bojan al Milan, tifosi si ribellano. Scambio Borriello-Quagliarella?

di Redazione, @forzaroma

(Ansa) – Ore di trattative frenetiche. Il calciomercato è alle ultime battute e la corsa all’acquisto di chi ha ancora bisogno di rinforzi si è fatta frenetica anche se di euro in giro ce ne sono pochi. Detto che domani Alessandro Del Pietro potrebbe ‘accasarsi’ al Sion, dove gioca già Rino Gattuso, bisogna segnalare l’attivismo del Milan, che dopo la rinuncia a Kakà, tratta per il sampdoriano Palombo, che gli sarebbe stato offerto a titolo gratuito, e ha praticamente concluso (domani ci sarà l’annuncio ufficiale) l’acquisto di Bojan in prestito dalla Roma.

 

La notizia ha fatto infuriare i tifosi giallorossi, che hanno tempestato di telefonate e messaggi le varie emittenti locali, per chiedere le dimissioni del d.s. Walter Sabatini e qualcuno anche per insultare il nuovo presidente James Pallotta, «che vende, invece di presentarsi con un nuovo acquisto». Ora, anche per calmare l’ambiente, la Roma tenterà di prendere a gennaio Giuseppe Rossi, che non potrà giocare fino a marzo ma rimane, a giudizio della dirigenza romanista, un elemento molto interessante.  A Catania e Sampdoria che l’avevano chiesto in prestito, Sabatini ha detto no per il giovanissimo Nico Lopez, in gol domenica proprio contro gli etnei. Nel valzer delle punte spunta a sorpresa anche Didier Drogba: lo Shangai Shenhua ha promesso di coprirlo d’oro a causa ma per ora le promesse sono state mantenute solo parzialmente a causa della guerra interna tra soci privati e pubblici del club che mette a rischio gli stipendi dei giocatori.

 

La Juventus è pronta a inserirsi se Drogba decidesse di rescindere l’accordo con i cinesi. L’altro fronte su cui trattano i dirigenti bianconeri, dopo aver incassato il no della Fiorentina per Jovetic, nonostante si fossero detti disposti al pagamento dei 30 milioni della clausola, è sempre quello che porta a Llorente, ma l’Athletic Bilbao non cede. Si parla anche di un possibile scambio Borriello-Quagliarella con la Roma.  Berbatov interessa invece alla Fiorentina, ma il bulgaro non ha ancora deciso dove andare, e bisogna anche convincere Sir Alex Ferguson a farlo partire. compreso, pronto a rescindere il contratto principesco se non più onorato. Il d.s. del Napoli Bigon e quello del Genoa Capozucca continuano a trattare per Mesto e Edu Vargas: il cileno potrebbe trasferirsi in Liguria non più solo in prestito. Giovani dos Santos piace ad Inter e Fiorentina, ma il Tottenham non vuole farlo partire nonostante il messicano abbia offerte anche da Espanyol, Granada e Malaga.

 

Per l’Inter, che cerca un rincalzo per Milito, il capitolo Gilardino si è chiuso prima ancora di cominciare, visto che il Genoa ha chiesto in cambio uno tra Alvarez e Coutinho. A Stramaccioni piace Floccari, che però Lotito ha promesso al Bologna. Lazio e Roma potrebbero essere protagoniste di un derby di mercato in questi ultimi giorni di trattative per il centrale portoghese Rolando del Porto. Il giocatore ha già rifiutato le avanche del QPR, che domani annuncerà l’arrivo di Julio Cesar dall’Inter (il portiere brasiliano ha rescisso con i nerazzurri).

 

Dai microfoni di RadioIes, l’agente Fifa Salvatore Arena, esperto di calcio tedesco, ha espresso scetticismo sulle possibilità che alla Roma possa arrivare l’esterno destro dell’Eintracht Francoforte, Sebastian Jung: «non c’è niente, ne ho parlato con un dirigente dell’Eintracht e mi ha detto che non lo vendono. Jung è ambito da società tedesche e non, e per questo tra un anno potrebbe valere il doppio». Il Palermo cerca sempre un esterno basso sinistro: il preferito del presidente Zamparini è sempre Peluso dell’Atalanta, poi ci sono Llama del Catania, Mesbah del Milan e Ziegler della Juventus. Giovanni Sartori. d.s. del Chievo, frena per Kozak: «con la Lazio abbiamo parlato anche di Alfaro, ma sono due anni che cerchiamo di prendere Kozak. Però anche quest’anno sembra impossibile».  […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy