Alberti: “Lamela alla Roma per 8 milioni di euro. Prezzo basso dovuto ai problemi del River”

di Redazione, @forzaroma

Josè Alberti, noto agente Fifa ed esperto di mercato sudamericano, parla del caso Lamela che sta caratterizzando la giornata giallorossa: “Lamela? Penso che si sia parlato troppo e ciò ha fatto salire il prezzo. Un mese e mezzo fa Sabatini era andato in Argentina ed aveva chiesto notizie al River su di lui. Valeva 6-7 milioni.

Poi le vicissitudini del River ha fatto sì che tutti fossero in apprensione per la situazione. Lui è un talento naturale, giovane ma con poca esperienza. Ma ha un grande futuro”, dice a Teleradiostereo nella trasmissione 1927. “Il River non ha potuto dare la parola a Sabatini, ma lui ha fatto un accordo con il padre per averlo. Ora da 6-7 milioni, ora vale di più. Su di lui Inter, Valencia, Manchester City, Atletico Madrid e molte altre. Il River ha un debito con giocatori e staff di 8 milioni di euro, per questo il prezzo è sceso di nuovo. E deve essere quello giusto. Contratto da 12 milioni? So che Passarella sta per partire per Roma e si parla di una cifra di 20 milioni di euro. Io sono caduto dalle nuvole, è una cifra esagerata. Talento naturale ma ci vorrà tempo per adattarsi. La Roma comunque è l’unica società che in maniera ufficiosa (come mi hanno detto Passarella ed altri) è andata a chiedere del giocatore è la Roma con Sabatini. Certo che è assurdo che vada a chiedere giocatori non avendo ancora mandato. Come successo con Alvarez. La Roma aveva offerto 8 milioni, è stato uno dei migliori anche se ha giocato poco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy