Ag. Sandro: “Roma piazza gradita, ma non ci sono stati contatti”

di Redazione, @forzaroma

Pochi giorni fa le parole dell’agente FIFA Mario Miele sono risuonate tra i tifosi giallorossi come un fulmine a ciel sereno: “So che alla Roma piace Sandro e i contatti sono stabiliti“.

Il centrocampista del Tottenham (ha 22 anni ed è stabilmente nel giro della Selecao) era stato accostato ai giallorossi nei primi giorni del calciomercato estivo, ma la sua valutazione (circa 20 milioni di euro) sembrava davvero troppo alta. La redazione di Romanews.eu ha contattato Luiz Paulo Chignall, agente del calciatore, per chiedergli se ci sia stato un contatto con la dirigenza della Roma e se Sandro sarebbe interessato a lasciare Londra per trasferirsi nella capitale. Ecco le sue dichiarazioni:

In Italia si vocifera di un forte interesse della Roma per Sandro, a lei risulta qualcosa? Ha avuto contatti con la dirigenza giallorossa?
“Ho appreso dell’interesse della Roma per Sandro soltanto dai media, finora non sono stato avvicinato da un funzionario di alcun club. Se Roma e Tottenham stanno portando avanti qualche affare assieme, a me non lo hanno fatto sapere, ma posso dire che Sandro è molto felice al Tottenham: è considerato uno dei pilastri del club anche per la prossima stagione. E’ normale che si parli di lui considerando l’annata col Tottenham, soprattutto in Champions, dove ha affrontato grandissime squadre”.

Qualora dovesse decidere di lasciare Londra, Roma potrebbe essere una piazza gradita?
“Si, la Roma è una grande squadra del calcio italiano e ad ogni calciatore farebbe un immenso piacere giocare con una maglia con una storia ed una tradizione così importanti. La Roma accoglie da sempre molti giocatori dal Brasile e molti di loro hanno avuto un grande successo in giallorosso, ma lasciatemi chiarire che non c’è nulla di ufficiale su questo trasferimento”.

Il contratto di Sandro scadrà nel 2014 e sappiamo che il Tottenham chiede cifre molto alte. Ritiene che, in seguito all’infortunio subìto in Copa America, la valutazione del calciatore potrebbe abbassarsi? “Sandro ha un contratto con il Tottenham ed è il presidente del club, Daniel Levy, che deve prendere delle decisioni sul suo cartellino. Questa è una trattativa nella quale non voglio interferire: da parte di Sandro, i colloqui saranno aperti solo quando il Tottenham confermerà la volontà di cederlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy