Ag. Sanabria: “A maggio parleremo con la Roma per il suo futuro”

“Sabatini è stato bravo a capire la sua qualità prendendolo prima di altre società” ha spiegato Raul Verdù

di Redazione, @forzaroma
Raul Verdù, agente di Antonio Sanabria, è intervenuto a TeleRadioStereo per commentare l’esito degli ottavi di finale di Champions League, oltre alla situazione del suo giovane assistito, in prestito dalla Roma allo Sporting Gijon. Queste le sue parole:
Ennesimo grande momento per le squadre spagnole in Europa, tre qualificate agli ottavi di Champions.
“Sì, nella Liga spagnola ci sono squadre davvero molto importanti. Con tre squadre forti come Barcellona, Real e Atletico Madrid credo che la Champions resterà nelle mani di una spagnola”.
Vedendo la partita della Juventus ieri sera, cosa è successo nei minuti finali della partita  contro il Bayern Monaco?
“La squadra di Guardiola ha una mentalità troppo importante, sono rimasti in partita nonostante il doppio svantaggio. Con giocatori di quella qualità poi un gol si può trovare in qualsiasi momento. Una volta riaperta la partita, hanno dominato”.
Guardiola ha rischiato il fallimento ieri sera?
“Credo che Guardiola sia l’allenatore migliore del mondo, però il fatto che l’anno prossimo non sarà più al Bayern Monaco qualcosa gli fa perdere. Barcellona e Real Madrid forse sono un po’ meno organizzati a livello tattico ma compensano con individualità superiori. L’Atletico Madrid è una squadra difficilissima da battere perché è un vero e proprio blocco, un monolite quasi impossibile da scalfire”.
Il prossimo anno in Premier League ci sarà Guardiola contro Mourinho nei derby di Manchester.
“Sarà un campionato inglese tutto da vivere. Guardiola e Mourinho vanno in club importanti, con grandi giocatori pronti per vincere. Con tutto il rispetto, non vanno ad allenare il Sassuolo. A Barcellona, tranne il Tata Martino che non si è calato nella realtà e nella filosofia, tutti hanno fatto bene con quei campioni. Manchester City e United avranno bisogno di importanti investimenti sul mercato per competere con le squadre spagnole”.
Ti ha sorpreso un po’ la stagione di Sanabria, autore di 10 gol in 20 partite di Liga?
“Sono il suo agente quindi rischio di non essere obiettivo. Tony è un giocatore dalle grandi potenzialità e qualità. Quando un giovane con queste caratteristiche trova un’occasione importante di dimostrarle, può crescere diventando una stella del calcio. In un club importante come la Roma, ha avuto poco spazio, quasi nessuna occasione di mettersi in mostra. A Gijon sta facendo molto bene perché si sente anche un giocatore importante per la squadra. Sabatini è stato bravo a capire la sua qualità prendendolo prima di altre società e ad inizio di quest’anno ha capito che aveva bisogno di un’esperienza per esplodere. A maggio parleremo con la Roma del futuro di Tony”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy