Ag. Gonalons: “Resterà a Roma al 100%”

Ag. Gonalons: “Resterà a Roma al 100%”

Parla il procuratore del centrocampista francese: “Nelle ultime gare ha dimostrato di più le sue qualità, tatticamente aveva bisogno di ambientarsi. Il suo rapporto con Di Francesco è ottimo”

di Redazione, @forzaroma

Maxime Gonalons resterà a Roma, almeno per un’altra stagione. Parola di Frederic Guerra, il suo agente, intervenuto nel pomeriggio ai microfoni di Centro Suono Sport per parlare del centrocampista francese. Ecco le sue dichiarazioni: “Maxime resterà a Roma al 100%. Dopo questa prima stagione lontano da Lione, ha dovuto ambientarsi a 360 gradi, non era mai andato via dalla Francia, piano piano si è inserito. Ora si trova molto bene a Roma, nelle ultime gare ha dimostrato di più le sue qualità, tatticamente aveva bisogno di ambientarsi. Il calcio italiano è difficile, ha trovato maggiore fiducia da parte di Eusebio Di Francesco. Ho incontrato Maxime tre giorni fa, abbiamo passato una serata insieme, abbiamo fatto un consuntivo della sua prima stagione, è felice di restare a Roma, per i tifosi e per come si è integrato nel gruppo. Quando è arrivato a Roma, abbiamo parlato con Monchi e Di Francesco, sapevamo che davanti a sé aveva un numero uno come De Rossi, sapevamo che avrebbe dovuto sudare per conquistare il posto, ma Maxime non ha mai fatto una polemica, ha lavorato in silenzio e credo che questo suo atteggiamento sia stato apprezzato dalla Roma. Abbiamo accettato di venire a Roma perché è una grande squadra. Il rapporto con Di Francesco è ottimo, anche sul piano umano, un rapporto di grande rispetto. Maxime sa di essere importante per la squadra, ha sempre lavorato per farsi trovare pronto“.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 2 anni fa

    mai una gioia insomma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. cpg35600 - 2 anni fa

    Non so se è meglio se rimanga! D’altra parte De Rossi, con una anno in più, dovrebbe lasciare spazio a Gonalons: ma sarà questi all’altezza del nostro grande capitano? Ricordiamo che per vincere qualcosa, dovremmo avere una squadra forte con ottimi elementi che possono essere facilmente intercambiabili, in caso di “fuori forma” e di infortuni. Questi ultimi non si ripeteranno tanto facilmente, in quanto i due preparatori americani sono rientrati nel loro Paese!
    Nulla togliendo alla loro professionalità, bisogna tenere in considerazione che il calcio europeo non ha nulla a che vedere con il football americano e la preparazione dei nostri atleti NON è similare a quella yankee.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy