Inter-Radja, c’è l’offerta. Intesa con Nainggolan e primo squillo alla Roma

Inter-Radja, c’è l’offerta. Intesa con Nainggolan e primo squillo alla Roma

Per il club giallorosso la cifra è bassa: ma la trattativa è partita. Il belga è stimolato da Spalletti e dal ritorno nerazzurro in Champions

di Redazione, @forzaroma

L’Inter fa davvero sul serio: l’uomo dei sogni di Luciano Spalletti può essere il quarto colpo in chiave Champions League dopo De Vrij, Asamoah (arrivati a parametro zero dalla Lazio e dalla Juventus) e Martinez (pagato 20 milioni di euro all’Argentinos Juniors). Prima la chiacchierata tra il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio e l’agente del trequartista belga, Alessandro Beltrami, a Milano; poi il primo contatto esplorativo tra Inter e Roma; adesso l’offerta vera e propria che da Appiano Gentile è stata fatta arrivare a Trigoria, con Radja che ha già dato più di un’apertura al trasferimento a Milano dal suo allenatore pigmalione. E adesso, riporta La Gazzetta dello Sport, aspetta la mossa della Roma, che sembra avere tutto l’interesse a far partire il 30enne belga, anche se preferirebbe venderlo all’estero per non rinforzare una concorrente diretta nella corsa scudetto.

Al momento la distanza tra offerta nerazzurra e richiesta giallorossa resta comunque molto importante: la Roma, che deve abbattere il monte stipendi e ha bisogno di liquidità, parte infatti da 40 milioni. Se la cifra rimarrà questa, allora i tempi per la buona riuscita dell’affare inevitabilmente si allungheranno. Se, invece, la Roma abbassasse le pretese, arrivando per intenderci in zona 30 milioni di euro, allora la trattativa entrerebbe nel vivo. L’Inter, che ha messo sul piatto 22 milioni, lascerebbe ai giallorossi anche la scelta sul giocatore della Primavera d’oro di Vecchi da inserire nell’affare come contropartita: in ballo, su tutti, ci sono Nicolò Zaniolo, 18 anni, partito trequartista e poi esploso come mezzala, e Federico Valietti, 19 anni, terzino destro che a gennaio era stato a un passo dal Sassuolo. La sensazione, comunque, è che l’affare alla fine andrà in porto per diversi motivi. Prima di tutto c’è il feeling, più che noto, tra Nainggolan e Luciano Spalletti. Luciano non ha mai smesso di seguire Radja, lo ha risentito nelle ultime settimane e il sondaggio per firmare un nuovo matrimonio è stato più che positivo. Infine, c’è l’atteggiamento della Roma. La società giallorossa ha messo in vetrina sia Nainggolan sia Strootman, e se dovesse scegliere chi tenere, adesso preferirebbe di gran lunga l’olandese. Alla Roma serve un uomo di carattere e leadership come Nainggolan, però se c’è bisogno di un giocatore-modello, che possa dare l’esempio su tutti i fronti ai tanti giovani portati da Monchi nella rosa di Di Francesco, quello è senza dubbio Strootman. Molto dipende anche dalla posizione tenuta dallo stesso Nainggolan: il giocatore, infatti, è convinto che la Roma sia pronta a cederlo e anche per questo motivo ha detto sì allo sbarco a Milano sponda nerazzurra: la prospettiva Inter lo affascina, il ritorno in Champions League dopo sei anni è una sfida ulteriore, la campagna di rafforzamento della squadra dimostra che l’anno prossimo ci sarà da divertirsi.

(C. Angioni)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy