Il calcio femminile non ci sta: “Nessuna attività ufficiale se non torna tutto alla FIGC”

Il calcio femminile non ci sta: “Nessuna attività ufficiale se non torna tutto alla FIGC”

La Roma ha diramato una nota sul proprio sito ufficiale: “Le Società, le calciatrici con l’AIC e le allenatrici e allenatori con l’AIAC, ritengono opportuno continuare il percorso intrapreso dalla FIGC”

di Redazione, @forzaroma

Il 15 giugno scorso la Roma annunciava ufficialmente la nascita della squadra femminile, pronta a giocare nel prossimo campionato di Serie A di categoria. A un mese e mezzo di distanza l’inizio della stagione femminile è ancora in bilico, come rivela la nota del club giallorosso: “A seguito dei recenti avvenimenti che hanno riguardato il calcio femminile, in data odierna si è svolto a Milano un incontro congiunto tra Società di serie A e B, calciatrici con l’AIC e allenatori/allenatrici con l’AIAC. Dalla riunione è emersa la ferma volontà di far crescere il calcio femminile. Per tale ragione le Società, le calciatrici con l’AIC e le allenatrici e allenatori con l’AIAC, ritengono opportuno continuare il percorso intrapreso dalla FIGC.

“In attesa che il Collegio di Garanzia del CONI si pronunci – prosegue il comunicato – auspicando una decisione che ripristini la competenza della FIGC ad organizzare i campionati Nazionali di calcio femminile e statuisca la legittimità della delibera della FIGC del 3 maggio 2018, visto l’imminente inizio della stagione sportiva, è stata raggiunta la decisione congiunta ed unanime di non prendere parte ad alcuna attività ufficiale. Con l’auspicio che le componenti, che sempre si sono prodigate nell’affermare la rilevanza della crescita e sviluppo del nostro movimento, vogliano trovare una rapida soluzione nell’interesse di tutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy