Crollo Olsen, svedesi disperati: “Meglio una mucca”. Lui para il mercato: “Non so nulla”

Crollo Olsen, svedesi disperati: “Meglio una mucca”. Lui para il mercato: “Non so nulla”

Social scandinavi scatenati dopo i tre errori del portiere della Roma contro la Norvegia: “Ma indossa gli AirPods anche durante la partita? Non ci sorprende che Ranieri voglia cambiare… Svegliate questo lampione!”. I giallorossi intanto pensano a Cragno

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Non è sicuramente un gran momento per Robin Olsen. Il portiere della Svezia dopo le delusioni con la Roma cercava conforto dall’aria di casa, ma anche in Nazionale non è andata molto meglio. “In porta è meglio una mucca, svegliate questo lampione” tuonano i tifosi scandinavi sui social dopo i due errori (e mezzo) commessi dal portiere ex Copenhagen contro la Norvegia nella seconda giornata di qualificazione ai prossimi Europei.

Sul primo gol di Johnsen ha un’incertezza decisiva in uscita, che costa ai suoi compagni lo svantaggio iniziale. Anche sul raddoppio però poteva fare sicuramente di più: Joshua King colpisce di testa colpisce di testa da pochi passi, ma la conclusione è centrale. Olsen tocca ma non respinge e la palla lentamente finisce in porta. “È completamente inutile. Lo so che aveva poco tempo per reagire, ma che intervento è? Può giocare a malapena in Superettan (la Serie B svedese, ndr)”, protestano i tifosi.

FUTURO  – Sono 2500 i chilometri che separano Stoccolma e Roma: gli svedesi riescono comunque a rivolgere un pensiero a Ranieri e indirettamente anche a Savorani: “La verità è che lì è anche peggiorato. Non mi sorprende che il suo allenatore stia cercando un altro portiere…”. Chissà che non abbiano influito sulla sua prestazione anche le voci che lo vedono lontano dalla capitale già a fine stagione: in Premier ha estimatori e da Trigoria sembrano voler puntare su un profilo diverso come quello di Cragno. Lui nel post partita dribbla le domande di mercato: “Di questo non so nulla – ha detto in zona mista -. La nostra partita è stata un disastro, imbarazzante”. 

A leggere le proteste dei tifosi di casa si scopre anche una certa insofferenza verso gli AirPods (le cuffiette per la musica, ndr), che Olsen è solito usare durante gli spostamenti ma a quanto pare anche in zona mista: “Li metterà anche oggi? Ma la grande domanda è: li porta anche durante la partita?”. Eppure per qualcuno il potenziale non manca: “È alto 1 metro e 98, potrebbe dominare l’area di rigore e invece è sempre fermo sulla linea. Un sopravvalutato”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy