Caos stadio Roma, quando Parnasi diceva: “Con le elezioni spenderò qualche soldo”

Caos stadio Roma, quando Parnasi diceva: “Con le elezioni spenderò qualche soldo”

Intercettazione ambientale riportata nell’ordinanza di custodia cautelare di quasi 300 pagine dell’inchiesta sulla costruzione dell’impianto giallorosso: “Adesso non mi costa molto… una volta non hai idea”

di Redazione, @forzaroma

Adesso non mi costa molto… una volta non hai idea“. Lo dice Luca Parnasi in una intercettazione ambientale riportata nell’ordinanza di custodia cautelare di quasi 300 pagine dell’inchiesta sulla costruzione del nuovo stadio della Roma, scrive AdnKronos. Il procuratore aggiunto di Roma Paolo Ielo parla di una corruzione di tipo sistemico e una di tipo pulviscolare. “È un investimento che io devo fare – dice Parnasi nelle intercettazioni – molto moderato rispetto a quanto facevo in passato, quando ho speso cifre che neanche te lo racconto. Adesso ci sono le elezioni e io spenderò qualche soldo, ma la sostanza è che ora la mia forza è che alzo il telefono…“. La corruzione messa in atto dal gruppo Parnasi consisteva in soldi in contanti, fatture per operazioni inesistenti ma anche promesse di assunzioni, incarichi e consulenze per politici e funzionari pubblici.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma