‘RADIO PENSIERI’, SCONCERTI: “Difficile lavorare con Fonseca se ogni volta se la lega al dito. Kolarov è logoro”

‘RADIO PENSIERI’, SCONCERTI: “Difficile lavorare con Fonseca se ogni volta se la lega al dito. Kolarov è logoro”

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Mario Sconcerti (Teleradiostereo – 92,7): “Politano è un buon giocatore. Non esiste una sostituzione di Zaniolo dal punto di vista fisico. Non ho capito quali siano stati i problemi con Spinazzola, secondo me è un buon giocatore. Non è facile lavorare con Fonseca, se una volta che un giocatore sbaglia se la lega al dito. Politano è un tiratore quando si mette la palla sul sinistro, dei gol dovrebbe farli. Gol che pesano. Mi ha colpito l’attenzione nazionale nei confronti dell’infortunio di Zaniolo, simbolo dell’importanza del giovane giallorosso. Sembrava che Under potesse fare il salto di qualità quest’anno, forse ha avuto da ridire qualcosa a Fonseca e si è un pò perso. Se lo metti sul mercato comunque lo prenderebbero tutti. L’impiego di Kolarov è un fatto tecnico: è un problema che Fonseca conosce. Si vede che il serbo ha bisogno di una pausa e di rimettere insieme le idee. Più che stanco è logoro”.

Gianluca Lengua (Radio Radio – 104.5): “Sarà importante andare con i piedi di piombo sul recupero di Zaniolo, visto che lui ha una muscolatura molto importante. Probabilmente salterà l’Europeo e ripartirà dal ritiro con la Roma. Se accelera i tempi, Zaniolo rischia di avere una ricaduta come Florenzi. Non si può dire che la Roma abbia avuto 31 infortuni solo per sfortuna: mi auguro che la Roma cerchi di capire il perché dietro a tutto questo, parte di quelli muscolari potevano essere evitati. La Roma sta rischiando la Champions League per negligenza da parte di qualcuno e anche per sfortuna”.

Tony Damascelli (Radio Radio – 104.5): “La Roma non può dipendere solo da Zaniolo, si devono trovare altre soluzione tattiche e tecniche. L’infortunio non può mascherare nemmeno le due sconfitte della Roma con Torino e Juventus”.

Furio Focolari: “La Roma non ha fretta sul ritorno di Zaniolo. Il giocatore deve tornare al 100% con la giusta calma. La cosa migliore è che lui ricominci dal ritiro e che non forzi per l’Europeo. Non è come Totti, che fu aspettato ma non riuscì comunque ad incidere. Dopo le due sconfitte, la Roma esce ridimensionata: prima si parlava di lotta scudetto e adesso è a pari punti con un’Atalanta che fa paura”.

Furio Focolari (Radio Radio – 104.5): “La Roma non ha fretta sul ritorno di Zaniolo. Il giocatore deve tornare al 100% con la giusta calma. La cosa migliore è che lui ricominci dal ritiro e che non forzi per l’Europeo. Non è Totti, che comunque fu aspettato ma non riuscì comunque ad incidere. Dopo due sconfitte, la Roma esce ridimensionata: prima si parlava di lotta scudetto e adesso è a pari punti con un’Atalanta che fa paura”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio – 104.5): “Da un punto di vista tecnico non ha senso lo scambio Politano-Spinazzola. Fino a un mese fa si diceva che Florenzi non poteva giocare perchè gli mancava fisicità e veniva impiegato l’ex Juventus, adesso la situazione si è ribaltata. Non dimentichiamoci che Kolarov inizia ad essere in affanno. Politano non è un giocatore che mi fa impazzire, Under se sta bene è meglio di lui. Sarebbe stato più logico mettere Spinazzola dietro ed avanzare Florenzi. La Roma ha bisogno di un attaccante che non faccia 2-3 gol ma molti di più: con 3 competizioni Kalinic non basta”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio – 104.5): “Politano e Spinazzola non sono due giocatori straordinari. L’infortunio di Zaniolo ha portato a questa necessità: Politano non è eccezionale ma in questo momento la Roma può averne bisogno. A centrocampo è tornato Cristante, c’è Diawara: non capisco perchè vogliano investire in quel settore”.

Franco Melli (Radio Radio – 104.5): “Nello scambio tra Spinazzola e Politano ci guadagna la Roma. L’ex Juventus ha giocato bene e non sempre è integro fisicamente. Politano è un buon giocatore capace di fare gol ed è quello che serve alla Roma”.

Stefano Agresti (Radio Radio – 104.5): “Facendo questa operazione (politano-Spinazzola) a costo zero, la Roma potrebbe riservarzi un budget per un centrocampista giovane come aveva detto Petrachi. Con l’infortunio di Zaniolo l’esterno dell’Inter è diventato di primaria importanza.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “Lo scambio Spinazzola-Politano è una trattativa in piedi ed assolutamente concreta. Entrambe le società considerano l’operazione importante per mettere apposto le rispettive situazione finanziarie. Conte non vede Politano e Fonseca ha retrocesso Spinazzola da titolare a riserva, sono valutazioni tecniche dei due allenatori. Fino all’infortunio di Zaniolo la Roma voleva solamente comprare un centrocampista giovane, ora cambia tutto e io dal mercato se esce Spinazzola mi aspetto un terzino. L’acquisto di Politano sarebbe una bocciatura di Fonseca per Under, perché quel ruolo è coperto anche senza Zaniolo. Il problema sono le assenze per infortuni. Nella Roma i giocatori scompaiono, da Under lo scorso anno contro il Torino a Kluivert contro il Verona quest’anno. A Roma i giocatori evaporano, così è difficile. Pallotta come fece con Sabatini e Monchi, ha chiesto a Baldini di decidere il direttore sportivo della Roma, scelta poi ricaduta su Petrachi”.

Stefano Petrucci (Teleradiostereo – 92,7): “Speriamo la Roma a Parma giochi in maniera adeguata, sperando non si esca subito dalla Coppa Italia. La Roma ha problemi di bilancio ma dovrà ora preoccuparsi del mercato dopo l’infortunio di Zaniolo. Un giocatore straordinario che non rivedremo più in campo per il resto di questa stagione. Questo impone un rinforzo, i soldi non ce ne sono e Petrachi dovrà inventarsi qualcosa. Pellegrini per la maggior parte della tifoseria è diventato un incompiuto, nonostante l’età e le grandi prestazioni da lui fornite. In ottica mercato Suso è superiore tecnicamente di Politano, più pronto invece tatticamente. Spinazzola-Politano è un’operazione che non mi convince”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104.5): “Con lo scambio Spinazzola-Politano la Roma ci guadagnerebbe. Politano è un grandissimo giocatore. Fonseca dichiarò apertamente che Florenzi non era un terzino, ma ora lo ha schierato basso in 5 partite consecutive. Questo significa che Spinazzola è stato bocciato dall’allenatore portoghese. Politano sarebbe giusto per un cambio di ruolo, se Fonseca volesse passare al 4-3-3 perché il giocatore dell’Inter è molto più offensivo di Zaniolo. Lui era il giocatore che nella Roma faceva gol, non segna nessuno tra i giallorossi”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104.5): “Lo scambio tra Politano e Spinazzola lo farei subito per la Roma. Il terzino è un buon calciatore ma non gioca mai. Inoltre verrebbe valutato 30 milioni e rappresenterebbe una plusvalenza. Per la Roma è un’occasione clamorosa. Io credo che Politano li possa fare i gol che avrebbe fatto Zaniolo, ma credo che non ci sia la necessità numerica di acquistare un esterno”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattina – 104.5): “Ci andrei calmo con Zaniolo sul discorso Europeo. Meglio andarci con i piedi di piombo e tenersi pronti per la preparazione. Mercato? La cosa più logica sarebbe “alzare” Florenzi e cercare un terzino. Politano mi piace. La Roma dopo Firenze fa fatica a fare gol, ma gli attaccanti ci sono, Dzeko, Kalinic, Kluivert… A Fonseca piace molto Cristante, che è entrato bene con la Juve”. 

Nando Orsi (Radio Radio Mattina – 104.5): “La Roma con Zaniolo perde un pezzo davvero importante. Politano non ha le caratteristiche di Nicolò. Ora Pellegrini dovrà caricarsi la squadra sulle spalle, è maturo ed è giusto che si prenda le responsabilità”.

Sandro Sabatini (Radio Radio Mattina – 104.5): “Sei mesi per rientrare secondo me sono pochi per l’infortunio di Zaniolo. Under e Higuain mi sono sembrati un po’ sovrappeso domenica. Per sostituire Zaniolo servirebbe Bernardeschi, non Politano”.  

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattina – 104.5): “Nello scambio Spinazzola-Politano a livello fisico ne guadagna la Roma, che però perde un sostituto di Kolarov”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy