‘RADIO PENSIERI’, SCONCERTI: “La Roma può battere la Juve, i bianconeri soffrono contro il bel gioco”

‘RADIO PENSIERI’, SCONCERTI: “La Roma può battere la Juve, i bianconeri soffrono contro il bel gioco”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Mario Sconcerti (Teleradiostereo – 92,7): “Gli americani vanno sui soldi sicuri, i presidenti USA nel mondo sono persone molto ricche disposte ad investire ma non a spendere. Kalinic più resta a Roma più è un vantaggio per lui, di certo non è un giocatore che può andare al Real Madrid. Deve ritornare all’altezza della Roma, altrimenti si dovrà cercare un suo sostituto. Finora è la parte debole di questa squadra. La Roma ha un sipario internazionale. La squadra di Fonseca in casa può battere la Juve, i bianconeri soffrono contro le squadre che giocano bene”.

Checco Oddo Casano (Centro Suono Sport – 101,5): “Meravigliosa la giornata di ieri, è sempre bello vedere la Roma in mezzo alla sua gente. Al di là delle splendide iniziative sul sociale di questi ultimi anni, mi auguro che gli attuali dirigenti, anche sulla scorta del bagno di folla di ieri, capiscano che è giusto riavvicinare la Roma ai propri tifosi attraverso allenamenti aperti al pubblico, che cementano ancora di più il gruppo e possono solo aiutare la squadra. Friedkin si avvicina a grandi passi al closing: completata nei prossimi giorni la due diligence, si darà l’ok per la stesura dei contratti e nel frattempo il magnate texano sta lavorando – presumibilmente con Goldman – in queste ore per garantire parte del suo investimento nella galassia giallorossa. Entro una ventina di giorni, se non succederà nulla di clamoroso, si arriverà alla definizione del deal”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,2): “Friedkin credo arriverà entro la fine di gennaio. Ormai mi sembra difficile che possa saltare. Sento parlare però di giocatori non aggiungerebbero nulla come Politano o Petagna. Se si devono aggiungere calciatori così meglio stare fermi”. 

Stefano Agresti (Radio Radio Pomeriggio – 104,2): “Politano è un giocatore che ci può stare nella Roma visto che avrà anche l’Europa League. Con il modulo di Fonseca può essere funzionale, con quello di Conte no perché non può fare la seconda punta o l’esterno a tutta fascia”

Tony Damascelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,2):  “Prendere un giocatore come Politano che vogliono mandare via da una squadra che vuole vincere lo Scudetto non è un bel segnale. Under? Non stiamo parlando di un fenomeno, ma ha 22 anni a fronte dei 26 di Politano e può ancora crescere”. 

Carlo Zampa (Nsl Radio e Tv – 90.0): “Con l’avvento di Friedkin non credo cambi qualcosa sul piano industriale rispetto a Pallotta. Il texano viene qui a fare business, non è un tifoso giallorosso, e prende una società in salute vista la cifra spesa. Speriamo possa fare qualcosa di più concreto per tornare a vincere. Per il mercato invernale, mi aspetto il vice-Dzeko. Per adesso il bosniaco le ha giocate quasi tutte e con tre competizioni c’è bisogno di un calciatore che faccia tirare il fiato all’ex City. L’importante è trovare innesti di valore e non aggiunte alla rosa”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio – 104.5): “La Roma si è creata un bel solco nei confronti dell’Atalanta quindi deve guardare avanti verso Inter e Juventus. Visto il ritardo del Napoli, a meno di clamorosi stop è difficile che le romane possano farsi sfuggire la qualificazione in Champions league. Io non metterei mai 25 milioni di euro per prendere Politano”.

Alvaro Moretti (Radio Radio – 104.5): “Con l’uscita di Under, Politano sarebbe un bell’innesto per i giallorossi, sia perché è cresciuto nella capitale e sia perché arriverebbe con grandi motivazioni. E’ uscito dalle rotazioni di Conte solo per un motivo tattico, con Fonseca potrebbe sfruttare tutto il suo potenziale”.

Roberto Renga (Radio Radio – 104.5): “La Roma andando a pareggiare con l’Inter a Milano ha già superato il primo vero scoglio stagionale. Penso che la zona Champions League sia ormai sicura per entrambe le romane. Juventus ed Inter non sono lontane: solo giocando per il massimo obiettivo puoi crescere. Dal derby in poi Fonseca è stato intelligente a capire come fosse il campionato Italiano, sistemando il centrocampo e curando la fase difensiva. Il cambio di proprietà potrebbe essere una spinta in più per i giallorossi. Sul fronte mercato, visto il rendimento di Under lo scambio con Politano sarebbe ottimo per la Roma. Oltre all’uscita di Juan Jesus, non penso che i giallorossi facciano stravolgimenti”.

Nando Orsi (Radio Radio – 104.5): “Le romane devono credere allo scudetto. Magari accade l’episodio che aiuta. La cosa più importante però è prendersi il posto in Champions, sarebbe un messaggio forte da parte di entrambe. Politano sarebbe un gran colpo: servirebbe più alla Roma che all’Inter. Cedere però è sempre più difficile, a Roma si sta bene. Dicevamo all’inizio di Kalinic era un giocatore che serviva a poco, non può puntare i piedi: deve andare via”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy