Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

La Roma sorpassa ma il primo posto non placa Mourinho

Getty Images

Decisivo il 3-2 a Sofia grazie al pari del Bodo José: "Presi gol inaccettabili"

Redazione

L’effetto Chelsea fa proseliti e così, grazie all’harakiri del Bodo Glimt in Ucraina contro lo Zorya (1-1 il finale), la Roma infatti può rispettare i pronostici agostani, chiudendo il girone di Conference al primo posto e andando subito agli ottavi, evitando così i playoff di febbraio contro le “cadute” dall’Europa League, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport. Insomma, il gelo di Sofia, santificato su un terreno di gioco imbarazzante da un 2-3 al Cska – doppietta di Abraham e reti di Mayoral, Catakovic e Wildschut – restituisce a Mourinho un filo di sorriso e qualche certezza in più. La coppia d’attacco anglo-spagnola, infatti, ha messo in mostra buone cose, e chissà che lo Special One non abbia qualche minimo rimpianto sullo scarso utilizzo concesso finora a Mayoral. Intendiamoci, la squadra bulgara è al 135° posto nel ranking Uefa, e la partita infatti ha dato tutto il senso della modestia dei padroni di casa, che solo nel distratto finale giallorosso hanno trovato gloria. Ma con Rui Patricio, Smalling e Mkhitaryan a casa per riposare, notare i progressi di Bovo, il feeling col gol europeo di Abraham – 6 in 6 partite – e la voglia di lottare di Mayoral può dare regalare buoni auspici allo Special One, anche se il finale non gli va giù. "Sono felice per il primo posto,– spiega Mourinho –. Siamo stati fortunati. È stato importante evitare gli spareggi. Non abbiamo una rosa per giocare tre competizioni e quindi disputare due partite in più a febbraio sarebbe stato un problema". La faccia scura, però, deriva da altro. "Non è possibile passare dal controllo totale della partita a perdere sempre palla, tenendo le linee basse. Sono comportamenti naif. Abbiamo preso gol inaccettabili".