Friedkin vuole chiudere prima del derby con la Lazio

Friedkin vuole chiudere prima del derby con la Lazio

Si lavora per individuare punti deboli nei bilanci delle 12 società della galassia As Roma. Anche lo stadio più vicino

di Redazione, @forzaroma

L’entusiasmo dei tifosi durante l’allenamento di ieri al Tre Fontane, sarà stato sicuramente apprezzato in Texas anche da Dan Friedkin, che continua le trattative per diventare proprietario del pacchetto di maggioranza del club giallorosso prima del derby, in programma il 26 gennaio. Ipotesi niente affatto impossibile. Come riporta Massimo Cecchini di La Gazzetta dello Sport, dopo che la trattativa con Pallotta ha portato ad aver individuato la valutazione definitiva della società (intorno ai 790 milioni), in questi giorni sarà al via l’ultima “due diligence”, quella legale, che avrà il compito di andare ad individuare tutti i dettagli presenti nei 12 bilanci delle società che compongono la galassia As Roma.

Da Trigoria e dall’Eur escludono che nei bilanci ci possano essere problemi così temibili da far saltare l’affare, tant’è che in queste settimane ci sarà una sorta di cogestione virtuale fra Pallotta e Friedkin. Buone notizie sul fronte stadio: Virginia Raggi vuole accelerare per l’impianto di Tor di Valle. Anche l’ala più dura, infatti, sembra capire che questa potrebbe essere l’ultima opera pubblica importante della gestione del Movimento a 5 Stelle e quindi tra febbraio e marzo si attende il via libera alla Convenzione Urbanistica già ultimata. Tra l’altro, a metà gennaio il magnate ceco Vitek rileverà i terreni da Parnasi, dando un ulteriore input alla Raggi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy