Una nazionale giovanile per Francesco Rocca

Prima del derby tra Roma e Lazio l’ex romanista era stato oggetto degli insulti di alcuni ‘tifosi’ biancocelesti, che hanno affisso uno striscione che lo prendeva di mira

di Redazione, @forzaroma

Una risposta netta agli insulti beceri che troppe volte trovano sfogo nel mondo del calcio. Ieri il presidente della Figc Gravina, durante il primo Consiglio Federale del 2020, ha chiesto di promuovere un progetto per condannare fermamente i rapporti tra tifoserie organizzate che troppo spesso sfociano in manifestazioni di odio. Come primo atto concreto il numero uno della Federcalcio ha chiesto a Francesco Rocca la disponibilità ad assumere il ruolo di capo delegazione di una Nazionale giovanile.

Come ricorda ‘Il Tempo’, proprio Rocca prima del derby tra Roma e Lazio era stato oggetto degli insulti di alcuni ‘tifosi’ biancocelesti, che hanno affisso uno striscione che prendeva di mira – oltre Nicolò Zaniolo – l’ex terzino giallorosso per il grave infortunio subito da giovanissimo. Dure le parole di Gravina nei confronti degli autori del gesto: “Noi teniamo a cuore la sorte dei nostri ragazzi ma soprattutto i nostri ragazzi non si toccano e non si toccano neanche i valori del calcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy