Montella-Roma il Catania tratta

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – U.Trani) Ci siamo. Adesso Vincenzo Montella si può liberare dal Catania e tornare alla Roma.

La telefonata di Walter Sabatini ad Antonino Pulvirenti ha sbloccato la situazione, rimasta per un paio di giorni in sospeso per la posizione dell’allenatore, vincolato ancora per un anno al club etneo che avrebbe voluto trattenerlo. Il contatto tra il ds e il presidente è servito per aprire la negoziazione che dovrebbe portare, in cambio del decollo dell’Aeroplanino verso la Capitale, un giocatore giallorosso in comproprietà alla società siciliana. Baldini è volato negli Usa e ha lasciato ampia autonomia, come del resto accade già dall’estate scorsa, a Sabatini.

(…) Se con Montella Sabatini già si sta confrontando, da dieci giorni, sulle operazioni da fare in entrata e in uscita per migliorare l’attuale organico, ieri ha dovuto soprattutto discutere con Pulvirenti per trovare un’intesa.

La Roma ha messo a disposizione del Catania una lista di calciatori: Crescenzi è quello che ha più chance di trasferirsi al club etneo, ma non sono da escludere nemmeno Bertolacci, Stoian e Florenzi. Un’idea è Josè Angel, ma l’ingaggio dello spagnolo è il primo di una serie di ostacoli. Il presidente del club etneo ha intanto deciso di anticipare di quasi un mese il cda, ora in programma il 25 maggio: Pulvirenti quel giorno vorrebbe annunciare il nuovo allenatore e ufficializzare l’ad Gasparin che ha comunque cominciato a lavorare, cercando il sostituto del tecnico che si è promesso alla Roma.

Di Carlo, la prima scelta, può rinnovare con il Chievo (oggi vertice a Verona). Delio Rossi è l’alternativa. Marino rimane il nome di scorta. Montella è, dunque, sereno e fino a venerdì allenerà il Catania, impegnato oggi nel triangolare di Agrigento. Sabato si sposterà a Roma. Lo stesso giorno dovrebbe atterrare a Fiumicino anche Baldini, di ritorno dagli Usa.

L’ufficialità, come promesso da Sabatini domenica sera a Cesena, entro l’inizio della prossima settimana. Intanto in Portogallo hanno svelato un retroscena della chiacchierata che i dirigenti giallorossi hanno avuto con Villas Boas, allenatore che piace tanto a Baldini.

Il portoghese, pronto a trasferirsi alla Roma, avrebbe chiesto tre rinforzi di primo piano: il difensore Rolando, il mediano Fernando e anche un attaccante, uno tra Falcao e Cavani. Tre acquisti mirati che però non rientrano nel budget di un club attualmente fuori dalle coppe europee.

Baldini oggi pomeriggio, alle ore 16 (le 10 negli States), sarà al fianco di Pallotta a Boston, alla presentazione delle tre amichevoli estive negli Usa. La squadra giallorossa, dopo il ritiro a Riscone (dal 7 al 18 luglio, date che però sono ancora da confermare), volerà oltreoceano. Fino a ieri era stata resa nota soltanto la gara del 25 luglio contro il Liverpool, al Fenway Park di Boston. (…)Tre giorni prima Totti e compagni debutteranno a Chicago, contro lo Zaglebie Lubin, club polacco nono in campionato del proprio paese. (…) Dopo Boston, invece, appuntamento nell’impianto del Citi Field contro l’America Cali, club della massima serie colombiana, che tornerà per l’occasione negli Usa dopo il blocco imposto da Clinton nel 1995 per i contatti con il cartello del narcotraffico. Un rientro ufficializzato anche dal vicepresidente del club, Gallego: «Abbiamo accettato l’invito senza conoscere i dettagli economici, per noi è importante tornare ad essere presenti negli Usa e dimostrare che non abbiamo nulla da nascondere».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy