Monchi, ten Hag e le colpe infinite

Monchi, ten Hag e le colpe infinite

Lo spagnolo in un paio d’anni – a Roma e non solo – è passato da ds vincente, talent scout infallibile a scemo del villaggio

di Redazione, @forzaroma

Colpa di Monchi, tac. Un’altra volta, sempre sua. Dopo la lettera di Pallotta, anche lì, colpa di Monchi, ecco come dall’Olanda rimbalza una versione curiosa sul perché la Roma avrebbe in questi giorni incassato il no di ten Hag, stimatissimo allenatore dell’Ajax.

Perché?Appunto, colpa di Monchi. Che in un paio d’anni – a Roma e non solo – è passato da ds vincente, talent scout infallibile a scemo del villaggio, scrive Alessandro Angeloni su Il Messaggero.

E’ difficile pensare che l’Ajax – dicono in Olanda – abbia negato il proprio allenatore per la Roma perché lo scorso anno Monchi non ha più acquistato Ziyech dai Lancieri. Nel calcio ci sono storie meravigliose e verità mai svelate. Un paio di domande ce le facciamo su questa situazione. 1) Perché la Roma, interessata a ten Hag, contatta l’Ajaxe non l’allenatore stesso? 2)Possibile poi, che i Lancieri si siano offesi così tanto per i lmancato acquisto di un loro calciatore, che tra l’altro oggi vale il doppio di ieri e ieri, se non a Roma, poteva andare altrove? Ma tanto oggi è facile, basta dare la colpa a Monchi, anche se ten Han non vuole allenare a Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy