Roma, ecco gli affari spagnoli

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Ghiacci) La Roma e la Spagna, una storia che continua.

Perché la vincente esperienza a Madrid dell’attuale direttore generale giallorosso Franco Baldini, risalente a sei anni fa, ha fatto sì che proprio da quel calcio – «più godibile» lo definì il massimo dirigente romanista – la Roma prendesse più di uno spunto. Il primo la scorsa estate, con il modello-Barcellona e l’ingaggio di un figlio di quella cantera : Luis Enrique.

E ancora Bojan, Osvaldo, Josè Angel e Gago, proprio per perseguire l’idea di calcio “alla spagnola”. Oggi, quegli stessi protagonisti, sono al centro delle trattative di mercato. Luis Enrique, rassegnate le dimissioni, è già pronto a fare il viaggio inverso. E presto la stessa sorte potrebbe toccare ad almeno tre giocatori su quattro pescati la scorsa stagione proprio nella Liga: il giro potrebbe aver preso il via ieri sera, quando Baldini e il direttore sportivo Walter Sabatini sono stati a Madrid (…)

 

ATTACCANTI – La Roma, inevitabilmente, dovrà cedere qualcuno. Per dare seguito all’operazione di taglio degli ingaggi iniziata lo scorso gennaio e per trovare altri fondi, oltre ai 30 milioni di euro stanziati dalla proprietà, con i quali rinnovare la squadra e adattarla al nuovo allenatore. Osvaldo è sicuramente una pedina importante, che in Spagna, dopo l’anno e mezzo trascorso all’Espanyol, ha ancora estimatori. Con il Real Madrid potrebbe aprirsi la possibilità di uno scambio: l’attaccante italoargentino alla corte di Mourinho con Gago (più un conguaglio tra i 7 e gli 8 miloni di euro a favore dei giallorossi) che resterebbe alla Roma: l’accordo per il contratto del mediano è già stato trovato dal suo procuratore Lombilla. Ma su Osvaldo c’è anche il Malaga, forte delle capacità finanziarie degli sceicchi proprietari. E lo stesso Malaga è interessato a Bojan, che la Roma avrebbe diritto a tenere un altro anno in prestito dal Barcellona, prima che il club catalano possa riprenderlo nel 2013 versando un milione (la stessa cifra uscita da Trigoria per il prestito biennale).
ESTERNO – Poi c’è Josè Angel, che alla sua prima stagione italiana ha faticato tantissimo. La Roma vorrebbe rientrare dei 4,5 milioni investiti l’estate scorsa per il mancino e le attenzioni di Valencia ed Espanyol potrebbero facilitare il compito. Baldini e Sabatini resteranno a Madrid per l’intera giornata di oggi. Di argomenti da trattare ne hanno a sufficienza. C’è poi il capitolo legato a Bielsa, che fa ancora parte della lista dei candidati alla panchina giallorossa. Infine il sogno. Quando Baldini era il ds del Real, chiuse l’acquisto di due argentini: un è Gago (già riportato a Roma), l’altro è Higuain (…)
RIENTRI – Sull’asse che porta a Pescara invece, non si muove solo il capitolo relativo a Zeman. Il club abruzzese infatti ha riscattato la metà di Caprari per 1,2 milioni di euro. Nell’incontro di giovedì tra Sabatini e il collega Delli Carri si è parlato anche del futuro di Florenzi, che rientrerà a Roma dopo l’ottimo campionato di B giocato a Crotone. L’intero cartellino del centrocampista è di proprietà della Roma ma il suo contratto scade nel 2013. Il club giallorosso proporrà il rinnovo a Florenzi e poi, anche in base alla decisione del giocatore, sarà fatta una scelta sul suo futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy