«Per il mercato 40 milioni. E un allenatore italiano»

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport/Infopress – R.Loria) – Quarant’anni di storia di tifo romanista.

Quarant’anni celebrati con un libro intitolato “40 volte… Ti amo” che racconta, anche grazie a un vastissimo repertorio fotografico, la storia dell’AIRC, l’Associazione Italiana Roma Club, nata nel dicembre del 1971. […]

 

MINIMO SINDACALE – Un’occasione per percepire più da vicino gli umori di una tifoseria provata da una stagione difficile. «Abbiamo sperato – spiega il presidente dell’AIRC Francesco Lotito – che le cose potessero migliorare, ma non è stato così». E adesso in discussione c’è tutto il progetto legato al nome di Luis Enrique. «Da tifoso dico che non lo confermerei. Ero a Bratislava e non è stata una bella serata. Ci sono stati troppi rovesci, i due derby persi. Sono i numeri a dire che Luis Enrique non è riuscito a portare a casa neanche il minimo sindacale» . E allora bisogna pensare al futuro. «Serve una campagna acquisti da 35/40 milioni e poi sceglierei un allenatore italiano» .

CHANCE – Non è in sintonia con il proprio presidente Alvaro Cipressi, consigliere dell’AIRC. «Sarei contento se rimanesse Luis Enrique perché ha tante attenuanti. Credo che meriti un’altra chance perché ancora non ha dimostrato tutto il suo valore. Un acquisto per l’anno prossimo? Se potessi prenderei Ivanovic». Auspica un ritorno alla normalità un altro consigliere AIRC, Gianfranco Rosati. «Non voglio guru. Voglio un allenatore normale, sul genere di Prandelli o Guidolin» . […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy