Insigne lascia Raiola: l’attaccante del Napoli si “trasferisce” da Totti

Insigne lascia Raiola: l’attaccante del Napoli si “trasferisce” da Totti

Pastorello vuole inserirsi e strappare il bomber partenopeo allo storico capitano della Roma

di Redazione, @forzaroma

Il cuore di Napoli e quello di Roma. Uniti oltre le stupide rivalità. Come scrive Francesco Balzani su Leggo la procura di Lorenzo Insigne, capitano e napoletano doc, potrebbe passare infatti nelle prossime settimane nelle mani di Francesco Totti che proprio ieri ha rilanciato: “Mi piacerebbe un gemellaggio tra Roma e Napoli“.

Un asse formato dopo la rottura insanabile di Insigne col mega agente Mino Raiola. Il motivo sembrerebbe legato alla volontà di restare a Napoli di Lorenzo, mentre il procuratore di Lukaku e Ibra avrebbe voluto fargli cambiare aria.

Nessun giocatore assistito da Mino, infatti, è mai rimasto per tutta la carriera legato a una sola squadra. Insigne, invece, di Napoli vuole diventare la bandiera. Da qui la voglia di legarsi alla bandiera per eccellenza: Totti.

Lo storico capitano della Roma aveva anticipato l’indiscrezione durante una diretta Instagram con Cannavaro: “È tutto fatto, lo prendo io“. Sembrava una semplice battuta, ma così non è.

L’ingresso di Lorenzo nella scuderia CT10 (l’agenzia che collaborerà con l’inglese Stellar Group appena sarà terminata l’emergenza) è ostacolato solo dalla concorrenza di Pastorello che, saputo della rottura con Raiola, sta provando a inserirsi.

Ma sotto l’ala di Totti potrebbero finire altri due talenti italiani che legherebbero tutto il Paese: l’interista Esposito da Milano e Chiesa da Firenze. Totti sempre Superstar quindi, anche del web. Ieri in una diretta con Salvatore Esposito (il Genny di Gomorra) ha tuonato: “Si deve pensare più alla salute che al pallone in questo momento, per rispetto di chi non c’è più. Giocare a porte chiuse e con spogliatoi divisi non ha senso, non è calcio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy