Serie A, 19/a giornata: Napoli campione d’Inverno, “manita” al Frosinone

Serie A, 19/a giornata: Napoli campione d’Inverno, “manita” al Frosinone

Gli azzurri si presentano al primo posto dopo 19 partite e brilla sempre più la stella di Higuain, autore di 18 gol nella prima metà di stagione. Vincono Genoa, Palermo e Chievo. Panchina a rischio per Reja

di Redazione, @forzaroma

Cinque match in programma alle 15 per la 19/a giornata di Serie A, l’ultima del girone d’andata. Il match più interessante è quello del “Matusa” tra Frosinone e Napoli, con la squadra di Sarri che ha l’enorme chance di scavalcare l’Inter e laurearsi Campione d’Inverno. Ai partenopei è capitato altre tre volte nella loro storia, due volte hanno finito la stagione in testa. Il Genoa deve fare punti a Bergamo per non farsi risucchiare dalla lotta salvezza, con i nerazzurri che in caso di ko potrebbero subire un cambio di guida tecnica. Stesso discorso per il Palermo ospite a Verona, mentre l’Empoli cerca il colpaccio a Torino per confermarsi squadra rivelazione insieme al Sassuolo.

 

FROSINONE-NAPOLI 1-5

Mai in discussione la partita del “Matusa”. Nel primo tempo Albiol e Higuain (su rigore) già indirizzano la gara sui giusti binari. Proteste in entrambe le occasioni da parte dei ciociari, ma sia sullo 0-1 sia sullo 0-2 le azioni sono regolari: il difensore spagnolo non commette fallo su Zappino che sbaglia l’uscita, mentre il fallo di Crivello sull’attaccante argentino è palese e dentro l’area. Nel secondo tempo show azzurro: lo 0-3 è di Hamsik che scambia con Allan a centrocampo, porta palla fino al limite dell’area e trafigge il portiere laziale con un sinistro preciso sul primo palo. Un minuto dopo diciottesimo gol in diciannove gare di Higuain: slalom tra quattro difensori avversari, Zappino saltato e 0-4 meritatissimo. Esce l’ex Real, entra Gabbiadini (seguito dalla Samp) e realizza la “manita” al 26′ con uno splendido sinistro a giro da 25 metri, con Zappino scavalcato dalla traiettoria. Gol della bandiera per il Frosinone con Sammarco.

ATALANTA-GENOA 0-2

Due squadre in crisi, poche emozioni per oltre 70 minuti. Ma i liguri tornano al successo alla fine del girone d’andata grazie a Dzemaili e Pavoletti (3° gol in due partite) che si scatenano negli ultimi minuti del match. Una sconfitta, quella dell’Atalanta, che potrebbe comportare l’esonero di Reja reduce da un filotto estremamente negativo.

BOLOGNA-CHIEVO 0-1

Sul risultato del “Dall’Ara” pesa come un macigno il rigore sbagliato nel primo tempo da Destro, che calcia forte ma centrale e fa esaltare Bizzarri. L’ex romanista manca l’appuntamento col sesto gol in campionato e così i rossoblu non danno continuità alla vittoria di mercoledì a Milano. Maran conferma il momento positivo della sua squadra e mette un tassello in più sul cammino verso la salvezza. Pepe, autore dello 0-1 all’80’ è alla seconda marcatura consecutiva dopo quella su punizione a Verona contro la Roma.

TORINO-EMPOLI 0-1

Colpaccio toscano in Piemonte. Ci pensa BigMac Maccarone al 57′ con un gol che unisce velocità, esperienza e furbizia. L’attaccante conferma la sua incisività indubbia sulle sorti della squadra di Giampaolo che dopo lo stop contro l’Inter – immeritato – riprende il cammino verso la metà della classifica.

VERONA-PALERMO 0-1

Ancora un ko per Del Neri, che non è riuscito a cambiare le sorti degli scaligeri dopo l’esonero di Mandorlini. Nonostante il rientro di Toni in coppia con Pazzini, è il Palermo a trovare la via del gol con Vazquez nel primo tempo. Ballardini non è detto che conservi il posto, ma i rosanero tornano al successo, un’iniezione di fiducia in ottica salvezza.

Serie A 19/a Giornata


Classifica

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy