La Roma vince il derby infortuni: 135 le partite saltate dai giallorossi contro le 56 della Lazio

La differenza di condizione fisica tra la squadra di Fonseca e quella di Inzaghi in vista della stracittadina di domenica

di Redazione, @forzaroma

Lourdes, Medjugorje… Quello che servirebbe alla Roma dato che nemmeno la benedizione di Monsignor Fisichella è riuscita a sortire gli effetti sperati. Adesso quando un giocatore della Roma casca a terra fa tanta, troppa paura. L’infortunio di Diawara è solamente l’ultimo di una lunga striscia di k.o che ha ridotto la squadra di Fonseca all’osso, nel corso della stagione. Il tecnico portoghese, che ci aveva abituato a lunghi sorrisi davanti alle telecamere, ora si guarda intorno e studia il modo per attappare i buchi che fanno imbarcare acqua alla nave romanista. Il momento non è dei migliori: il derby di domenica evidenzia gli universi paralleli su cui Roma e Lazio vivono in questo momento.

DERBY – Universi paralleli, perché di questo si tratta se si prendono in considerazione gli stati di forma delle due squadre. Il derby-infortuni se l’è già aggiudicato la Roma, in attesa dello scontro sul campo di domenica. Se si vogliono sommare le assenze dei singoli giocatori, i giallorossi in questa stagione hanno saltato un totale di 135 partite. Gli unici  a rimanere in piedi (e qui in molti incroceranno le dita) sono stati Mancini, Kolarov, Veretout e Dzeko (che ha stretto i denti in occasione della doppia frattura allo zigomo). I nuovi acquisti non hanno potuto influire sul miglioramento della rosa o il loro apporto è stato minore rispetto a quello desiderato: tra tutti le assenze di Zappacosta (out da inizio stagione, 21 partite), Mkhitaryan (9 partite perse) e Kalinic (7). La maledizione continua poi a colpire i migliori della rosa: Zaniolo (alla sua prima assenza mercoledì contro la Juventus) e Diawara (6 partite già saltate). Dall’altra sponda del Tevere la situazione è decisamente più serena e distesa: la somma delle assenze dei singoli equivale a 56 partite totali, con la possibilità per Simone Inzaghi di schierare la formazione titolare con continuità.

RECORD – Quando si parla di record, la connotazione positiva della parola può trarre in inganno in molti. Il primato che detiene la Roma infatti la porta in vetta alla negativa classifica delle assenze: nel corso della stagione i 36 infortuni hanno tenuto fuori dalla lista dei disponibili ben 21 giallorossi. Sul podio anche Napoli (36 infortuni e 14 giocatori colpiti), Juve (23 e 15). Seguono Inter e Milan (rispettivamente 22, 14 e 17, 14). La Lazio può sorridere con 14 calciatori fermati da 17 infortuni complessivi.

Saverio Grasselli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy