La Roma sogna Conte e Florenzi spera nella Champions, ma Kluivert è in dubbio per il Genoa

La Roma sogna Conte e Florenzi spera nella Champions, ma Kluivert è in dubbio per il Genoa

Chi potrebbe recuperare, invece, è Daniele De Rossi. Il capitano giallorosso anche oggi ha disputato lavoro a parte, ma vorrebbe rientrare nei convocati di domenica per essere poi titolare contro la Juventus tra due settimane

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Atalanta, Roma, Milan, Lazio e Torino: cinque squadre per un posto in Champions League. A quattro giornate dal termine, la bagarre per l’Europa si fa sempre più interessante e domenica i giallorossi voleranno in Liguria per la sfida con il Genoa. “Speriamo di arrivare quarti come la Roma Femminile” ha detto scherzando Florenzi, protagonista questo pomeriggio al Tre Fontane di una Masterclass organizzata dalla Nike: una lezione di calcio a 38 ragazze tra i 14 e i 17 anni. Una speranza, quella del numero 24 giallorosso, che a Trigoria si augurino diventi realtà.

TRIGORIARanieri, mentre porta il nipotino a spasso per il centro sportivo Fulvio Bernardini, deve continuare a fare i conti con le assenze. Se Cristante e Zaniolo tornano a disposizione dopo aver scontato la squalifica, c’è Kluivert che molto probabilmente salterà la sfida di Marassi. Gli esami strumentali hanno evidenziato una lesione di primo grado all’adduttore destro. Dunque l’olandese è in forte dubbio per la trasferta con il Genoa. Se ne riparlerà tra due settimane con la Juventus dove anche De Rossi (ieri a Milano per il concerto dei Mumford & Son) vorrebbe essere titolare. Il capitano della Roma, che oggi ha svolto ancora lavoro individuale, vorrebbe provare a rientrare tra i convocati per la gara di domenica così da poter giocare la sfida con i bianconeri. Oggi ha lavorato a parte anche Santon, mentre il resto del gruppo dopo il riscaldamento ha effettuato alcune esercitazioni tecniche, di conduzione del pallone e di possesso palla. Da domani inizieranno le prove tattiche con il 4-2-3-1 che dovrebbe essere confermato con il rientro di Cristante in mediana al fianco di Nzonzi. Discorso diverso per il ruolo di trequartista dove si giocano la maglia in tre: Pellegrini, Zaniolo e Pastore, quest’ultimo reduce da una grande prestazione con il Cagliari. 

CONTE – Insomma, la Roma deve dare seguito ai risultati positivi delle ultime giornate per costruirsi un futuro più roseo e chissà, magari con Antonio Conte in panchina. Quella che inizialmente sembrava solamente una suggestione, con il passare dei giorni sta diventando sempre di più una reale possibilità. Anche tra gli addetti ai lavori sta crescendo la convinzione che il matrimonio si possa fare.Credo la trattativa sia in stato avanzato ha detto l’agente Fifa, Fabio Parisi. E’ intrigato dalla Roma ha aggiunto Luigi Garzya, ex giallorosso e grande amico di Conte. Se non tutte, molte strade portano al tecnico salentino. James Pallotta fa sul serio e dopo aver messo sul piatto una proposta da circa 9 milioni a stagione per tre anni, ora deve aspettare. L’ex Chelsea ha chiesto fino a metà maggio per poter prendere una decisione. Attenzione, però, alle incursioni da Torino e Milano. Inter e Juve, nonostante le dichiarazioni di facciata del proprio management, non hanno ancora confermato rispettivamente Spalletti e Allegri. Non tramonta neanche la pista Psg con il rilancio di Al Khelaifi. Tutti vogliono accalappiarsi le prestazioni di Conte, un solo club ci riuscirà e la Roma, come per la Champions, è ancora in corsa. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy