In attesa del Derby mattinata speciale in Vaticano. Nasce il nuovo logo, Pallotta: “Importante metterci la scritta ‘Roma’ “

In attesa del Derby mattinata speciale in Vaticano. Nasce il nuovo logo, Pallotta: “Importante metterci la scritta ‘Roma’ “

di finconsadmin

(di Marco Cruciani) Quella di oggi ? stata una giornata ricca di impegni in casa Roma, tra la presentazione del nuovo logo, l’incontro con Papa Francesco e la visita del presidente James Pallotta al Roma store di piazza colonna; senza dimenticare che tra quattro giorni c’? un derby troppo importante da preparare nel migliore dei modi.

 

 

Siamo arrivati a Mercoled?, nella settimana pi? lunga dell’anno, ovvero a meno quattro dell’ormai imminente 26 maggio. Dopo la mattinata particolare trascorsa in Vaticano, nel pomeriggio i giallorossi sono tornati ad allenarsi in vista dell’ultimo impegno stagionale. La squadra che?affronter? domenica prossima la?Lazio?dovrebbe presentarsi all’appuntamento con la rosa al completo, l’unico dubbio riguarda?Maarten?Stekelenburg?le cui condizioni?fisiche?sono tutte da verificare.?Al termine della seduta odierna gli uomini agli ordini di Aurelio Andreazzoli sono rientrati negli spogliatoi, ad?eccezione?di De Rossi e Pjanic che si sono allenati sui calci piazzati.?In porta Lobont e Goicoechea.

 

MATTINA IN VATICANO -?Un incontro speciale, prima di una partita speciale. Questa mattina, presso San Pietro in Vaticano, Papa Francesco ha ricevuto durante l?udienza generale del mercoled? una delegazione dell?AS Roma e della SS Lazio. Il gruppo giallorosso era guidato dal presidente James Pallotta, il CEO Italo Zanzi, il capitano Francesco Totti e l?allenatore Aurelio Andreazzoli.

Dopo il consueto discorso alla folla di fedeli, il Pontefice si ? recato dalle delegazioni presenti per il consueto baciamano e per uno scambio di doni. E proprio in un?occasione unica come questa, il Papa ha avuto l?onore di ricevere per primo e in esclusiva il logo aggiornato della Societ? direttamente dalle mani del presidente Pallotta, oltre a una maglia firmata da tutta la squadra e offerta da Francesco Totti, personalizzata con il numero 1 e la scritta ?Papa Francesco?. Il Pontefice ha ringraziato i presenti e si ? speso in parole di pace e fair play in vista della finale del 26 maggio della Tim Cup.

?Ho avuto l?impressione ? ha confessato?Francesco Totti?? di avere a che fare con una persona umile, come tutte le altre. Mi ha trasmesso sicurezza e umanit?.?Il Pontefice ha messo tutti a proprio agio. Consegnargli la maglia giallorossa ? stata un?esperienza irripetibile?.

 

NUOVO LOGO -?E’ stato presentato oggi il nuovo logo dell’As Roma, prima in occasione dell’incontro di questa mattina con il Pontefice, successivamente anche alla stampa nel Roma store di Piazza Colonna.

“Il lancio dell?aggiornamento del nostro brand si allinea alla nostra visione del futuro. Una visione che combina l?eredit? ad una crescita globale aggressiva?, ha affermato?Italo Zanzi, CEO dell?AS Roma.??Essenzialmente,?questo aggiornamento dar? un nuovo spessore alle nostre nuove iniziative, come le partnership con Nike e Disney ed il nostro nuovo stadio?.?

 

Alle ore diciannove James Pallotta ? arrivato presso il Roma Store, dove ad attenderlo c’erano oltre ai cronisti un centinaio di tifosi, tra cui uno dei quali in lingua inglese ha esclamato ?A me il logo non piace per nulla?. Il presidente rivolgendosi in maniera garbata al fun ha risposto ?Era importante metterci la scritta Roma per un fatto di marketing e?immagine?nel mondo?.?Una volta entrato nel negozio, ha posato accanto al nuovo stemma e ha salutato i presenti, ai quali ha dichiarato:??Sfortunatamente nel mondo quando si parla di AS Roma non sanno di cosa si sta parlando, c?e? tanta gente che dice di essere tifosa dell?AS Roma. Abbiamo cercato di pulirlo e semplificarlo cos? si capisce che stiamo parlando di Roma. Sono sicuro che piacer? a tanta gente?.

 

FINALE COPPA ITALIA -?La vendita libera dei tagliandi d?accesso allo Stadio Olimpico per il Derby di Coppa Italia, in questi giorni, ha creato qualche polemica relativa all?ordine pubblico, per la preoccupazione derivante dalla ?tifoseria mista? allo stadio.

Un timore condiviso da diversi sindacati della polizia, tra cui Siap (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia) che con?Giuseppe Tiani, segretario generale del sindacato, esprime il suo dissenso: ?Potrebbe esserci un oggettivo elemento di rischio se la partita dovesse infiammarsi, tifoserie diverse potrebbero incrociarsi e dai cori passare poi a episodi di violenza?.
Per Franco Maccari, segretario generale del Coisp (Coordinamento per l’Indipendenza Sindacale delle forze di Polizia): ?Esiste qualche rischio legato alla possibile ?tifoseria mista? che potrebbe formarsi domenica all?Olimpico. Per anni si e? divisa la tifoseria, ora rischiamo di metterli insieme? E? la vittoria del dio denaro e dell?interesse delle societa? calcistiche che dettano legge?.
Enzo Letizia, segretario nazionale leader dell?Anfp (Associazione Nazionale Funzionari di Polizia) abbassa i toni: ?La storia di questi anni ci ha insegnato che gli scontri avvengono soprattutto all?esterno dello stadio. Sara? importante che i giocatori in campo tengano un comportamento esemplare basato sul rispetto?.
Per Nicola Tanzi, segretario generale del Sap (Sindacato autonomo di polizia), il biglietto di ?terza fase? e? ?una misura positiva. Bisogna capire che allo stadio si va tutti insieme e lo sport e? un valore?.
Infine Maurizio Cesaretti, del Silp-Cgil (sindacato degli operatori della Polizia), esprime il suo ottimismo:
?La macchina organizzativa riuscira? a garantire un servizio efficiente. La nostra premura e? nel fatto che il personale che verra? impiegato sia messo nelle condizioni di operare bene?.

Saranno impiegati oltre mille gli uomini domenica a Roma per il derby di Coppa Italia. Altri 500 saranno in campo per garantire il regolare svolgimento delle elezioni amministrative. L?alto numero di forze dell?ordine impiegato rendera? necessario l?arrivo di rinforzi.

Questione biglietti. Carlo Feliziani, responsabile della biglietteria, ? intervenuto oggi per parlare dei tagliandi, nel giorno in cui ? stata aperta la vendita libera.
?Oggi abbiamo iniziato la terza fase. Abbiamo venduto circa 6000 tagliandi. E? esaurito il distinto sud. Rimangono alcuni spazi in Monte Mario ma andiamo verso il sold out. Ci siamo adeguati alle volont? della Lega,- prosegue Feliziani – l?unica cosa che ? stata fatta ? anticipare l?ultima fase dando la possibilit? anche ai non tesserati di poter entrare in possesso dei biglietti. Era una cosa preventivata, storicamente tutte le finali di Coppa Italia a Roma hanno avuto lo stesso iter? . Poi conclude ?L?anno scorso vennero applicati gli stessi prezzi, anzi nelle tribune il costo era di 10 euro di pi??.

 

 

ALLENATORE – Si punta tutto su un nome. Massimiliano?Allegri. L’annuncio dell’ingaggio del tecnico livornese dovrebbe arrivare non prima della finale di Coppa Italia.?La questione, per?, si sposta in casa Milan.?Il futuro della panchina dei rossoneri sembra gia? scritto, con la staffetta fra lo stesso Allegri, e Clarence Seedorf, scelto personalmente dal presidente Silvio Berlusconi.?Ma tempi e modi della transizione sono ancora nel campo delle ipotesi, perche? e? andato a vuoto il primo tentativo del club rossonero di trovare un accordo sull?addio con il livornese. Novantacinque minuti di confronto con Adriano Galliani (che, per paradosso, e? stato il suo principale sponsor in questi tre anni) non hanno risolto il problema, economico come nella migliore tradizione dei divorzi. Un primo tentativo di risoluzione contrattuale e? fallito, come si e? capito quando Allegri ha lasciato la sede di via Turati a meta? mattina, evitando uscite secondarie come ieri sera e mormorando che ?non e? successo niente: abbiamo solo bevuto un caffe??.

In serata,?la Curva Sud del Milan,?ha emesso??un comunicato stampa con cui si ? schierata apertamente dalla parte dell’attuale allenatore.

Possiamo benissimo capire, ma non condividere, che chi investe pu? decidere di cambiare allenatore anche solo per scelta personale, ma se proprio di progetto si tratta dobbiamo ripartire quantomeno dando la squadra in mano a un allenatore affermato e non certo a persone come Seedorf (che non ce ne voglia) o altri che hanno zero esperienza in panchina e arriveranno a prendere in mano una squadra di giovani a un mese dal primo impegno ufficiale e di difficilissima gestione quale il preliminare di Champions League.?Noi chiediamo che venga almeno rispettato il Milan come istituzione e i suoi tifosi, con delle scelte non legate al momento ma con la prosecuzione (se non con Allegri che appoggiamo fermamente, almeno con un vero allenatore) di quel progetto che un anno fa abbiamo deciso di sostenere contro tutto e contro tutti?

 

MERCATO -??Secondo SkySport il portiere olandese Marteen Stekelenburg ha chiuso la sua avventura con la Roma e andr? al Fulham.?Operazione di 5 milioni che Sabatini girer? al Santos per prendere?Rafael.

 

Appuntamento tra?Roma?e?Verona. L?Hellas?? partito alla caccia di rinforzi per laSerie A, oggi il?d.s. Sogliano?ha visto il collega Walter Sabatini, alla ricerca di elementi cedibili in prestito su cui poter puntare. Piace molto?Nico Lopez, l?attaccante uruguaiano classe ?93 ? stato richiesto e c?? la disponibilit? della?Roma?per il prestito.

 

Il?Bologna?sembra intenzionato a confermare?Gianluca Curci?per la prossima stagione.?Il direttore generale ?dei rossoblu,?Roberto Zanzi,?nei prossimi giorni si incontrer? con la dirigenza romanista?per prolungare in un altro anno il prestito del calciatore. L?ostacolo ? per? rappresentato dal contratto del portiere con la Roma che scade fra un anno, e che, prima di un eventuale nuovo prestito, dovr? essere?rinnovato per non rischiare di perdere il giocatore a zero tra un anno.

 

Si torna a parlare di un interessamento della Roma per Ilicic. Sull’attacante del Palermo si stanno moltiplicando gli interessi di vari club e i rosanero si augurano di poter aprire un?asta. Lo sloveno ha detto che la sua priorit? ? restare in Italia e nelle prossime ore il suo agente?Ruznic?incontrer??Zamparini?per fare il punto della situazione.

 

Il presidente dell?Udinese,?Franco Soldati, ha rilasciato una breve intervista nella quale apre alla possibile cessione di?Mehdi Benatia.?

?E? ancora un nostro giocatore e non c?? alcuna trattativa. Benatia potrebbe andare via ma bisogna valutare le condizioni, i termini e i modi, ma ? possibile che anche nel prossimo anno sar? con noi. Benatia ? un ragazzo serio, in gamba, e cos? come si ? inserito molto bene nella nostra societ?, se dovesse andar via, non incontrerebbe problemi ad inserirsi in un altro ambiente?. Nelle scorse settimane di era parlato con insistenza di un avvicinamento tra il difensore e la Roma.

 

 

LE ALTRE NEWS DELLA GIORNATA -?Nella sua autobiografia, che presto sar? nelle librerie, il tecnico?Pep Guardiola?ha svelato alcuni retroscena di mercato spiegando di essere stato contattato anche da due club italiani:?Roma?e?Milan.?I giallorossi avevano contattato il catalano la scorsa estate, prima di virare su?Zdenek Zeman,?mentre i rossoneri avevano pensato a lui dopo l?inizio di campionato incerto della squadra guidata da?Allegri. Il tecnico ha tuttavia declinato entrambe le proposte preferendo restare un anno fermo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy