Roma-Petrachi, è gelo. Zaniolo migliora, Mkhitaryan: “Prendiamoci le nostre responsabilità”

Roma-Petrachi, è gelo. Zaniolo migliora, Mkhitaryan: “Prendiamoci le nostre responsabilità”

L’armeno in vista dell’Atalanta: “Dobbiamo dare tutto per vincere”. Il numero 22 giallorosso può aumentare i carichi di lavoro. Rifiutate le offerte per Under nel mercato di gennaio

di Redazione, @forzaroma

Lo scontro diretto con l’Atalanta si avvicina e la Roma sa che non può perdere questo, forse ultimo, treno per la corsa Champions. Il clima in casa giallorossa è tutt’altro che sereno: le ultime due sconfitte inaspettate contro Sassuolo e Bologna hanno fatto scivolare i capitolini al quinto posto in classifica a meno tre punti proprio dalla squadra di Gasperini. Henrikh Mkhitaryan in vista di questa cruciale sfida ha voluto prendere per mano la squadra: “Sappiamo bene l’importanza di questa gara. Dobbiamo dare tutto per vincere. E’ ora di prenderci le nostre responsabilità”. A complicare la situazione, ieri, sono arrivate anche le dichiarazioni in conferenza stampa di Gianluca Petrachi,ultimo direttore sportivo a dare show dopo un periodo di calo della squadra. La Roma oggi ha deciso di prendere le distanze dal diesse: la società rispetta la posizione del dirigente, ma non ne condivide le parole.

MERCATO NON STOP – A gennaio la Roma ha salutato Alessandro Florenzi, ma c’è stato anche un altro giocatore che poteva lasciare Trigoria: Cengiz Under. Il turco, nonostante una stagione martoriata dagli infortuni, ha attirato l’attenzione di diversi club europei. A rivelarlo è stato il suo agente Utku Cenikli: “Sono arrivate offerte record sia dall’Italia che dall’estero per Cengiz, ma la Roma non le ha accettate“. Da sottolineare che domani termina il provino in giallorosso di Tiago Cukur. Il classe 2002 era arrivato lo scorso martedì a Trigoria dopo essersi messo in mostra con la maglia dell’AZ Alkmaar Under 17. Il futuro del giovane attaccante è ancora incerto: per il momento la Roma ha congelato l’operazione, soprattutto a causa del passaggio di proprietà. Per il momento Cukur è rimasto soddisfatto di questa breve esperienza in Italia e aspetta delle comunicazioni ufficiali da parte dei due club. Infine a rivelare un altro aneddoto di mercato, questa volta però più datato, è stato l’attuale difensore del Lecce Giulio Donati: “Subito dopo il primo anno in Germania, nel 2014 ci furono dei contatti con la Roma. Sicuramente sarebbe stata una piazza gradita“.

INFORTUNATI – A Trigoria in questo momento è difficile essere felici, ma nonostante questa situazione complicata c’è qualcuno che prova ad abbozzare un sorriso. Stiamo parlando di Nicolò Zaniolo. Ad un mese di distanza dall’operazione di ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro il classe ’99 ha incontrato il professor Mariani a Villa Stuart per monitorare i progressi e fare il punto della situazione sul percorso di recupero. Gli esami hanno avuto esito positivo: Nicolò infatti ha ottenuto il via libera per aumentare i carichi di lavoroNel frattempo anche oggi Javier Pastore ha continuato a lavorare a parte. Il riacutizzarsi del dolore per l’edema osseo all’anca non lo lascia stare, difficile fare delle previsioni sul suo rientro. Antonio Mirante invece ha iniziato l’iter riabilitativo dopo l’operazione di ieri mattina al menisco del ginocchio sinistro. Infine Amadou Diawara e Davide Zappacosta hanno proseguito con i loro lavori individuali.

INTERVISTESulla sfida di sabato sera tra Atalanta e Roma ha espresso la sua opinione Cesare Prandelli: “La Roma è in un momento particolare, deve ritrovare sicurezze e convinzione. Ma la squadra di Fonseca non è crollata, deve solo ritrovare il passo”. Anche Stefano Colantuono ha voluto dire la sua: “Ci sono ancora tante partite da giocare, la Roma è chiamata ad una reazione importante dopo gli ultimi risultati“.

Edoardo Bandini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy