Ripresa Serie A e stadio, la Roma sorride. Zappacosta vede giallorosso: “Voglio restare”

Ripresa Serie A e stadio, la Roma sorride. Zappacosta vede giallorosso: “Voglio restare”

Raggi: “Quello di Tor di Valle è il progetto più grande nella storia della città”. Zampa (Ministero Salute): “Seguiamo la Germania”. Mirante: “La ripresa del calcio sarà spinta per tutti”

di Valerio Salviani

Ci sono due notizie che riportano il sorriso a Trigoria. La prima è la ripresa della Serie A, che a meno di nuovi ribaltoni presto sarà fissata tra il 13 e il 20 giugno (quest’ultima data la più probabile). La seconda l’ha data la sindaca Virginia Raggi, che è tornata a parlare di stadio per la terza volta negli ultimi sei giorni: “Lo Stadio della Roma è il più grande progetto che la città abbia avuto. La Conferenza dei Servizi ha approvato il progetto con una serie di prescrizioni. Stiamo lavorando con la società per rispettare le prescrizioni e a breve ci saranno novità”. Non necessariamente una buona notizia, ma abbastanza per sperare che questo viaggio infinito possa essere vicino alla conclusione.

Mirante: “La ripresa della Serie A può essere una spinta per tutti”

La fine anticipata del campionato sarebbe un problema per tutto il sistema e la Roma non è esclusa. Quanto sia importante ripartire lo hanno ribadito tutti a Trigoria, dai dirigenti, all’allenatore, fino ai giocatori. Per ultimo il secondo portiere Mirante, che ne ha parlato ai canali del club: “Fino a qualche settimana fa temevo sarebbe stato difficile un accordo su come poter tornare a giocare anche se da parte nostra c’è sempre stata grande voglia di riprendere. Penso che il calcio possa essere una grande spinta per tutti per ripartire”. Suonano come sinfonia le parole della Sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa: “Credo che andiamo nella direzione della Germania, anche il Ministro Spadafora l’ha detto.  Presto avremo notizie confortanti per i tifosi“. Ulteriore conferma arriva dal presidente del Torino Cairo, che non nasconde però le sue perplessità: “Io ho votato come gli altri per la ripresa. Poi qualche dubbio ce l’ho, ma se si deve giocare si gioca. Sono anche uno che si adegua ai voleri della maggioranza”. La certezza è che questo campionato e probabilmente anche il prossimo saranno a porte chiuse. La Roma, come altre società, si sta muovendo per predisporre il rimborso ai tifosi. Due idee: voucher da utilizzare in futuro o restituzione dei soldi.

Calciomercato Roma, piace Arias dell’Atletico Madrid. Fredda la pista Hysaj

La Roma ritiene concluse le avventure di Karsdorp e Florenzi a Trigoria, nonostante a fine stagione rientreranno alla base. Zappacosta invece vede solo giallorosso e ammette: “Voglio restare e dimostrare chi sono“. Il ds Petrachi per il ruolo di terzino destro però continua a sondare diverse piste. L’ultimo nome è quello di Santiago Arias, colombiano dell’Atletico Madrid finito ai margini con Simeone. L’agente di Hysaj allontana l’albanese dai giallorossi: “Trasferimento alla Roma? Cavolate. Di offerte non ne sono ancora arrivate”. Un trasferimento che poteva concludersi la scorsa estate è quello di Dzeko all’Inter. La vicenda si è conclusa con un nulla di fatto, ma come rivelato dalla moglie del capitano romanista, il passaggio in nerazzurro è stato davvero a un passo: “Stavo pensando al fatto che avrei dovuto fare gli scatoloni. Poi, a metà agosto, ero a Sarajevo e dovevo fare un red carpet. Quando Edin mi ha chiamato per dirmi che saremmo rimasti mi tremavano le gambe, emozione unica“ ha detto a La Gazzetta dello SportIl ct azzurro Roberto Mancini torna a parlare di Zaniolo: “Se continuerà a essere serio, Nicolò sarà straordinario”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy