Totti tra compleanno, libro e turbolenze. Dzeko: “Roma è casa mia” e Gandini lascia

Nel frattempo l’Uefa riduce la squalifica da tre a un mese per Pallotta e il club giallorosso inizia a preparare il derby di sabato a Trigoria

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Il 27 settembre non è un giorno come gli altri. Non lo fu nel 1976 quando nacque Francesco Totti e non poteva esserlo oggi nel giorno del suo 42° compleanno. Data, però, che vede uscire anche la biografia “Un Capitano” scritta con il giornalista Paolo Condò e presentata questa sera dentro il Colosseo insieme a tanti ex compagni di squadra dello Scudetto del 2001 e del Mondiale del 2006. Un evento di portata planetaria e presieduto anche dall’Ospedale Bambino Gesù, istituto al quale verrà devoluto parte del ricavato dalla vendita dei libri. Insomma, sembra tutto perfetto se a questo uniamo anche gli auguri del mondo dello sport e non solo. A creare turbolenze, però, ci sono i contenuti della biografia che ripercorre la carriera e la storia di Francesco Totti. Dal rapporto burrascoso con Luciano Spalletti fino a quello con Franco Baldini. L’ex capitano della Roma rivela per la prima volta quanto successo realmente tra lui e il tecnico di Certaldo dopo esser stato cacciato da Trigoria. Momenti di tensione altissimi che hanno portato quasi i due alla rissa. Poi c’è il capitolo sul “dirigente ombra” (Baldini, ndr), reo di esser stato il primo a volere il ritiro dal calcio giocato da parte del numero dieci di Porta Metronia. Parole e pagine che non sarebbero piaciute all’ex direttore generale giallorosso che avrebbe presentato le dimissioni da consulente esterno alla società. A lasciare la Roma non è il solo. Anche Gandini ha deciso di abbandonare il progetto Roma, dopo mesi in cui si vociferava di un suo possibile ritorno al Milan, ma questa volta non per “colpa” del Totti scrittore.

DZEKO – Chi invece a Roma è rimasto e sta bene è Edin Dzeko. Il centravanti bosniaco ha raccontato al portale americano “ThePlayersTribune.com” la sua storia. Dalle difficoltà vissute con la guerra in Bosnia, all’approdo nella Capitale e passando per l’avventura di Manchester sponda City. Proprio dell’esperienza con i Citizens ricorda il titolo vinto all’ultimo respiro contro il QPR: “Quella partita mi ha mostrato che nel calcio e nella vita non puoi mai mollare. Se ti arrendi, sei un uomo morto. Noi lo eravamo e siamo venuti fuori inaspettatamente”. Il centravanti bosniaco poi rivela come anche nella Roma abbia vissuto un “momento QPR” nella sfida contro il Barcellona in Champions League nella passata stagione: È strano dirlo quando stai giocando contro i blaugrana, ma non è stato un miracolo. Non avevano davvero molte possibilità. Da parte nostra è stato un calcio da maestri. Siamo stati tatticamente perfetti”. Da quel giorno un legame ancora più forte lega Dzeko e la Capitale. “Ho giocato a calcio in molti paesi ora, ma è solo a Roma che mi sono sentito come se fossi a casa” ha chiosato l’ex Wolfsburg. 

DERBY – In tutto questo Eusebio Di Francesco deve preparare anche la sfida contro la Lazio di sabato. Dopo la vittoria contro il Frosinone, la squadra giallorossa è tornata ad allenarsi questa mattina a Trigoria e domani sarà già di nuovo tempo di vigilia. Lavoro di scarico per chi è sceso in campo ieri e partitella con la Primavera per gli altri. Unico assente Diego Perotti alle prese con un guaio muscolare al flessore. Su tutto il gruppo, invece, può contare Simone Inzaghi che oggi ha ritrovato anche Radu pronto a riprendersi il posto da titolare. Il tecnico biancoceleste, così come quello della Roma, domani parlerà alle 14 in conferenza stampa. Fondamentale per Dzeko e compagni dare continuità ai risultati soprattutto in vista della Champions League dove si avvicina il match con il Viktoria Plzen. A tal proposito l’Uefa ha annunciato di aver accolto solo parzialmente il ricorso della Roma dopo la squalifica rimediata da James Pallotta per le accuse rivolte all’arbitro Skomina dopo la semifinale di ritorno dello scorso anno con il Liverpool. Inibizione che passa da tre mesi a uno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy