Roma, ruggito Manolas: al derby ci sarà. Schick: “Ora sono cattivo”. Scontri Liverpool, c’è la sentenza

Roma, ruggito Manolas: al derby ci sarà. Schick: “Ora sono cattivo”. Scontri Liverpool, c’è la sentenza

Il difensore greco si è allenato in gruppo e ha superato il test fisico. Al Circo Massimo nuove scritte della vergogna, riscattato ufficialmente Cristante. Dzeko verso il rinnovo

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Meno due al derby della capitale, una delle sfide più sentite dell’anno. La Roma continua a sudare nel centro sportivo di Trigoria: stamattina Di Francesco ha ricevuto un’ottima notizia dal rientro in gruppo di Kostas Manolas, che dopo l’infortunio contro il Frosinone corre verso il derby. Il difensore greco ha lavorato con il resto del gruppo, che ha svolto una seduta tra video, palestra e campo con la fase tattica. Il numero 44 giallorosso ha superato il provino e con ogni probabilità sarà in campo nel derby. La stracittadina contro la Lazio sarà diretta da Paolo Mazzoleni di Bergamo, alla sua terza direzione in uno scontro capitolino. I precedenti parlano di due pareggi. Intanto il derby, purtroppo, è già cominciato fuori dal campo: su un muro vicino Circo Massimo è comparsa la scritta “Romanista Anna Frank”. Ad aggiungersi al graffito anche una svastica nazista e la firma di un gruppo di tifosi della Lazio. Immediato lo sdegno della sindaca: “Questo schifo non è tifo, non è calcio. Il primo cittadino della capitale ha poi commentato l’orario del match, confermato alle 20.30:Non mi preoccupa assolutamente. Prima del derby a Roma non si parla del derby. Confido che andrà tutto bene”. Di sicuro al 13′ della partita tra Lazio e Roma si vivrà un momento commovente, con il ricordo dedicato a Davide Astori, scomparso un anno fa.

LE VOCI – Intanto Steven Nzonzi ha parlato del momento della Roma: “Il gol all’ultimo col Frosinone ha dimostrato che abbiamo spirito, carattere e non molliamo mai. Era una gara difficile, qualche mese fa l’avremmo persa ed è importante in vista del derby. Sabato sarà una battaglia, loro sono solidi e forti ma non dobbiamo avere paura. La mia stagione? Penso di aver fatto discretamente, anche se non sono ancora al 100% e non mi accontento. Il Mondiale indubbiamente mi ha condizionato un po’ fisicamente, ma ora mi sento bene. Siamo nella fase cruciale della stagione, contro la Lazio e Porto sono partite che non vediamo l’ora di giocare e sono ottimista“. Sta recuperando ma, al massimo, si accomoderà in panchina Patrik Schick: “Si sente qualcosa di diverso in giro, spero di esserci nel derby. Mental coach? Se le cose non vanno bene bisogna cambiare e io volevo cambiare in grinta e spirito – le parole dell’attaccante ceco -. Ora do tutto sui contrasti, Di Francesco mi dice di divertirmi e fare quello che so fare. Quando giochi con la testa libera riesci a fare meglio. All’inizio è stato difficile, c’erano tante aspettative e ho dovuto lavorare su me stesso”. E proprio in vista del derby Florenzi, Fazio, Mirante e Marcano hanno partecipato a un divertente quiz sulla storia della Roma.

UFFICIALITÀ – Giornata anche di ufficialità per la Roma: i giallorossi, infatti, hanno annunciato che si sono verificate le condizioni contrattuali per il riscatto obbligatorio di Bryan Cristante. Il centrocampista ex Atalanta, quindi, è interamente e a tutti gli effetti un calciatore della Roma. Il club capitolino, inoltre, ha ufficializzato anche le nomine di Mauro Baldissoni e Guido Fienga, rispettivamente vicepresidente esecutivo e CEO della società giallorossa. Oggi si è anche riunito il Consiglio di Amministrazione della Roma, che ha approvato il bilancio del primo semestre dell’esercizio 2018-19: il risultato è positivo per 1,669 milioni di euro.

LE ALTRE NEWS – Intanto la Roma starebbe pensando al prolungamento di contratto di Edin Dzeko: l’accordo con il bosniaco scade ad ora a giugno 2020. Il numero 9 giallorosso non rientrerebbe nella politica societaria a causa dell’età (tra pochi giorni compirà 33 anni), ma la caratura del giocatore andrebbe oltre i piani del club sul mercato e a fine stagione dovrebbe esserci l’incontro. Si chiude il processo per l’aggressione a Sean Cox: Simone Mastrelli, tifoso della Roma indagato per i disordini di Liverpool, è stato condanno a tre anni e mezzo di reclusione dopo essersi dichiarato colpevole presso la Corte di Preston per l’aggressione al tifoso Reds rimasto poi gravemente ferito. Dopo il derby la Roma si ritufferà in Champions League, con il ritorno degli ottavi contro il Porto al Do Dragao. La buona notizia per Sergio Conceiçao arriva da Marega: l’attaccante, infatti, è riuscito clamorosamente ad abbattere i tempi di recupero dall’infortunio e potrebbe essere in campo.Combatteremo sempre fino all’ultimo secondo per vincere”, ha promesso Pepe. Infine, per stemperare la tensione in vista di questo periodo cruciale per la Roma, Francesco Totti si sta rilassando a Ortisei, sulla neve, con la famiglia. E la leggenda giallorossa si è resa protagonista di un simpatico botta e risposta social con Edin Dzeko.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy