Roma, chiusa la pratica Europa League: 3-1 allo Young Boys e primo posto nel girone – FOTO

Dopo il vantaggio degli svizzeri, arrivano le reti di Mayoral, Dzeko e Calafiori che fa un capolavoro

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Missione compiuta. La Roma conquista il primo posto aritmetico nel girone di Europa League e scaccia via le nubi che si erano addensate sopra Trigoria dopo la sconfitta di Napoli. Contro lo Young Boys la squadra di Fonseca passa in svantaggio in una partita che stava dominando e poi ribalta il risultato fino al 3-1 finale. In gol Mayoral, Dzeko (subentrato dalla panchina) e soprattutto Calafiori, che realizza la rete del momentaneo 2-1 con un capolavoro balistico da fuori area sotto la Sud. Una notte perfetta, per ripartire. Domenica contro il Sassuolo servirà la conferma.

Roma sprecona, Young Boys cinico: al 45’ è 1-1

 

Contro lo Young Boys Fonseca si affida ancora una volta alla Roma B e cambia otto giocatori rispetto alla partita di Napoli. Sugli esterni ci sono Calafiori (esordio da titolare all’Olimpico) e Bruno Peres, che in avvio di match hanno le prime due occasioni nitide per segnare il gol dell’1-0. Prima il classe 2002 che si coordina con il sinistro da fuori area e sfiora il palo. Poi il brasiliano che su punizione supera la barriera e costringe von Ballmoos alla parata plastica. Dopo di loro è il turno di Perez e Pedro, oggi in coppia alle spalle di Mayoral. Anche i due ex Barcellona, lanciati in porta, non riescono però a sbloccare la partita, cominciata decisamente a senso unico.

Al 28’ Pedro arriva a tu per tu con von Ballmoos ma anche in questa occasione non riesce a colpire. La Roma è padrona del campo, ma lo Young Boys alla prima occasione utile segna. Il gol lo realizza Nsamé, che supera Cristante (lasciato colpevolmente solo da Ibanez e Jesus) nell’uno contro uno e batte Pau Lopez. Come nel match d’andata gli svizzeri passano in vantaggio. La Roma accusa un po’ lo svantaggio e rallenta i ritmi. Poi si riprende e prima dello scadere agguanta il pari. Bella azione in salsa spagnola con Perez che serve Pedro, il numero 11 lascia partire un sinistro che trova la risposta di von Ballmoos, ma sulla ribattuta Mayoral è più veloce di tutti e realizza il gol dell’1-1. Un pareggio meritato per gli uomini di Fonseca, che nonostante i nove tiri contro due, vanno negli spogliatoi con il risultato in equilibrio.

Calafiori prima gioia e Dzeko: la Roma vince 3-1

 

Nella seconda frazione Fonseca manda in campo Mkhitaryan al posto di Pedro e Spinazzola al posto di Ibanez. Come in avvio di primo tempo Calafiori va vicino al gol con un sinistro da fuori, stavolte deviato. La gioia della prima rete in giallorosso però è solo rimandata. Al 60’ sotto la curva Sud Riccardo disegna un arcobaleno che si spegne sotto l’incrocio dei pali. È un gol bellissimo e il portiere può solo restare a guardare. Calafiori esulta e bacia la maglia che ha sempre tifato. La Roma completa la rimonta ed è il momento di Dzeko e Pellegrini, che entrano in campo per mettere insieme minuti che serviranno a trovare la forma migliore. Il bosniaco non aspetta molto prima di mettere il marchio sul match. A dieci minuti dalla fine sfrutta bene un bel cross di Bruno Peres, si coordina e trova l’angolo perfetto che chiude la sfida. La Roma va sul 3-1 e sposta il mirino sul Sassuolo. Giovedì prossimo l’ultima partita contro il CSKA Sofia sarà poco più che un’amichevole.

TABELLINO

Roma-Young Boys 3-1
Marcatori:
34′ Nsame, 45′ Mayoral, 59′ Calafiori, 81′ Dzeko

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibanez (45′ Spinazzola), Cristante (65′ Fazio), Jesus; Bruno Peres, Villar (60′ Pellegrini), Diawara, Calafiori; Pedro (45′ Mkhitaryan), Perez; Mayoral (60′ Dzeko).
A disp.: Mirante, Berti, Karsdorp, Kumbulla, Bove, Milanese, Ciervo.
All.: Paulo Fonseca.

Young Boys (3-4-3) von Ballmoos; Camara, Zesiger, Lefort; Hefti, Rieder (58′ Sierro), Aebischer (68′ Gaudino), Garcia (68′ Elia); Fassnacht, Nsame (76′ Mambimbi), Ngamale (76′ Siebatcheu)
A disp.: Neuenschwander, Faivre, Sulejmani, Burgy, Maier, Maceiras.
All.: Gerardo Seoane.

Arbitro: Jovic
Assistenti: Modric – Radic
Quarto Uomo: Zebec

NOTE Ammoniti: 29′ Calafiori, 74′ Elia Espulsi: 83′ Camara (gioco violento)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy