Roma, De Rossi spegne 50 candeline in Champions: la sua vita nella coppa che conta

Tra gioie e dolori il capitano giallorosso è pronto a raggiungere un altro traguardo con la squadra che ama, avvicinando Totti, al primo posto con 57 presenze

di Valerio Salviani, @vale_salviani

3

SPORTING LISBONA-ROMA 2-2

Nella top 3 personale di De Rossi in Champions c’è la prima volta con la fascia da capitano al braccio. Una fascia che dovrà aspettare 10 anni per sentirla davvero sua, ma che ha portato in quella notte particolare. Senza Totti, che ha passato a lui il compito di rappresentare Roma in Europa, una responsabilità dalla quale il numero 16 non è mai fuggito. La prima dopo la morte di Liedholm, venuto a mancare 2 giorni prima, uno che i giallorossi li ha portati in alto anche fuori dall’Italia. Daniele e i suoi non faranno un partita memorabile, ma guadagneranno un punto fondamentale grazie al gol (con deviazione) allo scadere del gemello diverso Pizarro e alla sua diga preziosa, che gli permetterà di raggiungere gli ottavi, dove incontreranno il Real Madrid, poi eliminato al Bernabéu.

GettyImages-77766687

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy