DiFra, preghiere e rimpianti: “Siamo rimasti in pochi”. Monchi, caccia al centrocampista low cost

DiFra, preghiere e rimpianti: “Siamo rimasti in pochi”. Monchi, caccia al centrocampista low cost

Il tecnico si affida all’attacco baby e ammette le colpe sull’infortunio di Pellegrini: “Siamo stati frettolosi”. Manolas si fa male e rischia di restare fuori con il Cagliari. Il ds: “Grande fiducia in Schick”

di Valerio Salviani, @vale_salviani

“Prega tu il tuo Dio, che io prego il mio” cantava Vasco. Di Francesco le ha provate e dopo l’ennesimo infortunio, quello di Manolas, ha deciso di scomodare le forza ultraterrene: “Sono passato al Divino Amore prima di venire in conferenza” ha spiegato il tecnico. Una battuta per sdrammatizzare, dice lui, ma neanche tanto. Il difensore greco si è fermato per una botta e in un momento così delicato fare a meno anche di lui può essere quasi un colpo di grazia. “La speranza è che possa recuperare in tempi brevi. Ce lo auguriamo perché siamo in pochi” ha chiosato l’allenatore.

ATTACCO BABY – Con gli uomini contati, DiFra ha praticamente svelato gli 11 che scenderanno in campo domani. Florenzi torna nella linea dei 4 difensori, davanti ci saranno Under, Zaniolo e Kluivert a supporto di Schick. In quattro una media di 20,25 anni, per un mix di incoscienza e voglia di dimostrare. A supporto ci saranno Pastore e Perotti, che non hanno ancora 90 minuti nelle gambe ma che di questi tempi sono preziosi anche per uno scampolo di partita. Avrebbe fatto comodo Lorenzo Pellegrini, ma sul suo recupero “siamo stati frettolosi” ha ammesso Di Francesco e ora l’ex Sassuolo rischia di tornare nel 2019. Non resta che affidarsi a Zaniolo, l’uomo del momento in casa Roma. “L’Inter avrebbe voluto tenerlo, ma per avere Nainggolan ha dovuto cederlo” ha spiegato Igor, il padre del centrocampista. Fronte Cagliari, Maran spera nella partita perfetta: “La Roma non ha punti deboli”.

COLPO LOW COSTMonchi è tornato dal suo viaggio in nord Europa, dove ha seguito dal vivo alcuni match e si è informato sulle situazioni qualche giovane interessante. Sul suo taccuino Sander Berge del Genk, Giorgi Chakvetadze del Gent, Erick Gutierrez del PSV e Tonny Vilhena del Feyennord. Piace anche Weigl del Dortmund, che può arrivare in prestito di 18 mesi. In un’intervista di qualche giorno fa, il ds ha rinnovato la fiducia in Patrik Schick“Abbiamo molta fiducia in lui”. A Roma c’è chi rimpiange ancora Strootman, eppure lui e l’altro ex giallorosso Garcia a Marsiglia vivono un momento di difficoltà: “La squadra non ha gioco e qualche giocatore ha trattamenti di favore” sono le voci che filtrano dallo spogliatoio.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 3 giorni fa

    Con gli acquisti “low cost” non si vince nulla, non si retrocede ma si fa un onesto campionato di metà classifica! Miracoli non se ne fanno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy