Dai baci a San Francesco Totti. Ecco TvBoy: “Ma io tifo Messi”

Il noto artista di strada ha rappresentato più volte l’ex capitano giallorosso: “E’ un simbolo, risveglia passioni”

di Redazione, @forzaroma

Un milanese che tifava Milan perché è cresciuto al tempo dei tre olandesi, Van Basten, Rijkaard e Gullit, che si è trasferito nel 2004 a Barcellona e che stasera non tiferà per la Roma. Un graffitista che ama il calcio e che ha imparato a cavalcarne la popolarità, alternandolo alla politica. Uno che ha fatto tre opere su Totti e tre su Messi, “perché sono simboli, persone amate dalla gente e risvegliano grandi passioni”. Questo è Salvatore Benintende, in arte TvBoy, che è anche un collettivo: “Perché quando facciamo le nostre azioni dobbiamo andare in gruppo: il palo e gli attacchini”. Le “azioni” sono dedicate alla street art. “Ho iniziato facendo i graffiti classici, con le bombolette spray. Però oggi è molto complicato: le multe sono salatissime, i procedimenti penali quasi immediati, serve tempo ed è impossibile raggiungere location ad alto impatto comunicativo”, spiega TvBoy. Che ora dipinge su carta e poi affigge i manifesti. Recentemente è finito sui giornali per il bacio tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio e aver rappresentato Giorgia Meloni con in braccio un migrante in fasce. Le due opere sono state affisse a Roma insieme a una terza: Totti come San Francesco. Tutte in centro, tutte rimosse rapidamente: “Totti magari l’avrebbero lasciato, però visto che qualcuno ha fatto staccare le altre due è stato portato via anche Francesco”. TvBoy aveva già rappresentato l’ex romanista come re di Roma, “e quello è durato parecchio, fino a quando non è stato prima vandalizzato e poi strappato”, e in un’altra opera a Porta Metronia, dove Francesco è cresciuto: “È ancora li: nessuno pensa di poter toccare Totti a casa sua” dice sorridendo TvBoy. “Ma comunque non importa quanto durano le opere: la temporalità fa parte del senso artistico dei disegni”. E Messi? “È stato uno dei primi protagonisti della serie “Love is Blind”, l’amore è cieco, quella dei baci. Avevo disegnato un bacio tra Donald Trump e Hillary Clinton al tempo delle elezioni americane, e per celebrare un Santi Jordi, la festa dedicata al patrono di Barcellona, nel quale si giocava un Clasico tra Barça e Madrid rappresentai un bacio tra Messi e Ronaldo”. Poi ce ne sono stati tati altri famosi, quello tra Trump e Papa Francisco e il già citato Salvini-Di Maio. “Messi l’avevo già ritratto in precedenza e poi anche lui l’ho disegnato come un santo. Un’opera che è piaciuta parecchio, il Barcellona gli ha dedicato un grande servizio”. Anche per questo TvBoy appoggerà il Barça. Non ditelo a Totti.

(F. M. Ricci)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy