‘RADIO PENSIERI’, BALZANI: “In pole per la porta c’è Romero”, AUSTINI: “Nainggolan è al 100% un giocatore della Roma”

Continua la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali

di Redazione, @forzaroma

Quello delle Radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Sì, anche le altre città hanno degli spazi dedicati allo sport, e magari anche la loro stazione dedicata alla squadra del luogo. Non si troverà mai, tuttavia, una voce altisonante e popolare come quella proveniente dagli apparecchi della Capitale; una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionistiad animare lo spettacolo, e una folla di appassionati pronti a sintonizzarsi all’ora concertata. Ogni protagonista va a comporre un grande collage che riempie di spunti, approfondimenti e contraddizioni la settimana del tifoso. Un ciclo continuo, che si rinnova sulle frequenze FM locali ogni giorno, di partita in partita, stagione dopo stagione.

 

ALESSANDRO AUSTINI (Teleradiostereo): “L’accorso con Nainggolan è stato trovato ieri, e la notizia importante è che il belga resta alla Roma. Era il primo passo importante di questo mercato. Non era una trattativa semplice, ma questo è il mercato. Al momento con il Cagliari non è stata trattata la questione Astori. Barbo dovrebbe restare alla Roma un altro anno in prestito, i giallorossi chiedono di poterlo valutare in una stagione intera. A Trigoria c’è grande fiducia sulle sue potenzialità. Gervinho andrà via per prendere più soldi. Sabatini ne trae comunque una plusvalenza. In questi giorni stanno cambiando i documenti, ma l’accordo c’è. E’ una trattativa un po’ lenta. Il direttore sportivo non può sbagliare la punta. In avanti usciranno Destro e Doumbia, queste le altre trattative calde. I nomi in entrata non sono solo quelli che leggiamo sui giornali, ma credo che ci potrebbero essere delle sorprese. MI aspetto un giocatore importante. Sabatini quando ha sentito che Jackson Martinez era saltato con il Milan un paio di telefonate le ha fatte salvo poi scoprire che era già stato ceduto ad un’altra squadra. Idem per Kondogbia. Inoltre in avanti verrà preso un altro esterno oltre a Falque e la riconferma di Ibarbo e, in questo momento c’è un a trattativa per Salah” 

 

FRANCESCO BALZANI (Centrosuonosport): “Entro stasera dovrebbe arrivare l’annuncio di Nainggolan. Nell’affare non dovrebbe rientrare Astori, per fortuna. Bertolacci? Di fronte a un’offerta da 15 milioni la Roma potrebbe cederlo ma io un ’91 con questa maturità me lo terrei stretto. In porta ora in pole c’è Romero anche perché è a parametro zero. Sarebbe un’operazione intelligente che ti permetterebbe di usare quei soldi per la punta o il terzino sinistro”

 

IACOPO SAVELLI (Retesport): “Iago Falque ha fatto gli stessi gol di Dybala, il costo invece è completamente diverso. L’argentino è un giocare di prospettiva, ma se deve ricoprire già da quest’anno il ruolo di Tevez, forse la Roma può diminuire il gap che c’è tra le due squadre. I giallorossi, se faranno degli acquisti giusti e mirati, potranno avvicinarsi ai bianconeri.”

 

GIANLUCA PIACENTINI (Teleradiostereo): “Salah non è convintissimo di rimanere alla Fiorentina. E’ un giocatore che farebbe molto al caso della Roma, ma adesso il suo prezzo si è alzato ulteriormente. Cuadrado alla Roma? Non capisco come il Chelsea, che ha speso 35 milioni a gennaio, lo possa mandare via.”

 

FRANCESCA FERRAZZA (Retesport): “Con la cessione di Gervinho e l’arrivo di Iago Falque, per il momento la Roma si è indebolita. Sabatini ci ha messo due anni ma adesso sembrerebbe aver praticamente preso Nainggolan; Cagliari e Roma stanno solo parlando delle modalità di pagamento. La permanenza di Destro nella Roma sarebbe complicata. L’attaccante ascolano non accetterebbe la panchina o un eventuale turn over on altri attaccanti, e il feeling con Garcia non è mai scattato”

 

SANDRO BERNARDINI (Retesport): “Il Gervinho dell’anno scorso non è stato utile per niente; con l’arrivo di Iago Falque la Roma ci va a guadagnare. Lo spagnolo ha fatto 13 gol in campionato, il prezzo è abbastanza giusto. Bertolacci una volta riscattato non andrebbe venduto. Strootman non è ancora pronto, e non sappiamo quando rientrerà, l’ex Genoa sarà utile per sostituirlo.”

 

MIMMO FERRETTI (Teleradiostereo): “O Sabatini si è incartato o sta facendo una super squadra. Non mi fido dei soliti nomi, mi aspetto che il ds tiri fuori un asso dalla manica, un colpo che lasci i tifosi stupiti. Credo che lui stia cercando di portare a Trigoria un giocatore che non abbiamo mai nominato in questi giorni. Ho perplessità su Strootman, non abbiamo ancora certezze sul suo recupero; il rinnovo di Keita e il ritorno alla base di Bertolacci confermano anche la volontà dei dirigenti di ‘tappare’ il buco lasciato per il momento dall’olandese. Noi ancora non capiamo l’importanza di Strootman e di quanto ci è mancato in questa stagione”.

 

LUCA VALDISERRI (Rete Sport):  “Il problema è sempre lo stesso, che la Roma compra sempre un giocatore mettendo in mezzo altri due o tre calciatori che non ti servono….è sempre tutto molto complicato. Il tempo che perdi adesso rischi di pagarlo ad inizio campionato, presentandoti con una squadra che ancora non è pronta. Questo è il metodo di Sabatini, che per acquistare Nainggolan devi metterci in mezzo Astori e Ibarbo e per riprendersi Bertolacci devi tirare dentro Iago Falque e Perotti.”

 

MASSIMILIANO MAGNI (Rete Sport): “Sull’Inter voglio vedere il mercato nerazzurro anche in uscita e giudico a fine trattative. Nella Roma si dà troppa importanza alla preparazione ed ho paura che si voglia sfuggire da altri problemi, come la fase tattica della squadra ed il rapporto squadra-allenatore. Cose fondamentali” 

 

RICCARDO ‘GALOPEIRA’  ANGELINI (Tele Radio Stereo): “Io vorrei un centravanti funzionale alla Roma, alla squadra. Non mi basta solo il nome altisonante. Batistuta quando arrivò c’era la garanzia che la squadra cambiava totalmente. Oggi la stessa cosa non può succedere con Bacca o Dzeko, ma se sono funzionali a far vincere lo scudetto  o una coppa mi va bene lo stesso. Tevez nella Juve ha fatto giocare ancora meglio tutti gli altri. Io ne voglio uno così”.  

 

UGO TRANI (Rete Sport):Ho pensato tutta la notte a Kondogbia all’Inter, ma ora spero che la Roma prenda giocatori più forti. Sul Fair Play Finanziario l’Inter sta tre volte peggio della Roma, per questo mi faccio una domanda. E non mi parlate di cessioni dell’Inter perché hanno giocatori che valgono poco sul mercato, tranne Icardi che non vendono. Sono parecchio preoccupato per il mercato della Roma, ma peggio dell’anno scorso non si può fare. Il mercato all’Inter lo fa Mancini alla Roma lo fa Sabatini. Garcia ha poca personalità” 

 

DAVID ROSSI (Roma Radio): “Le trattative di mercato sono difficili, complicate. Abbiate fiducia in Sabatini. Lui può piacere o non piacere ma non è uno scemo in fatto di calciomercato. Vi assicuro che di lui si parla meglio fuori il Raccordo che dentro, come avviene anche per lo Stadio. Ma noi a Roma viviamo una realtà malata perché vi raccontano solo alcune cose. Su Nainggolan sono assolutamente sereno: la differenza tra offerta e richiesta è talmente poca…”

 

ROBERTO RENGA (Radio Radio): “Il mercato della Roma è ancora fermo. Bertolacci è un rientro e Falque è bravino ma non è Ljajic. La Roma è prigioniera di se stessa perchè in passato ha comprato tanto ed inutilmente. Io credo che Sabatini prima pensi di piazzare gli esuberi come Doumbia, Gervinho e Destro. Ma il tempo passa, io non vedo grandi centravanti in giro. Fosre solo Cavani…”

 

FRANCO MELLI (Radio Radio):  “Sabatini si sta giocando la reputazione e continua a spendere soldi per giocatori inutili. Come ha fatto a gennaio ma anche a settembre scorso con ragazzini che non ce n’è più traccia”

 

ROBERTO PRUZZO (Radio Radio): “Credo che la trattativa per Nainggolan rallenta oper i problemi da risolvere su Astori e Ibarbo. Andava sistemato tutto a gebnnaio…”

 

DARIO BERSANI (Tele Radio stereo):La telenovela Nainggolan, durata quasi un anno e mezzo, sembra finalmente arrivata alla fine. Le ultime indiscrezioni, che risultano anche a noi, è che l’accordo sia stato trovato e che il belga p un giocatore completamente della Roma: possiamo dire che manca solo l’ufficialità”.
 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy