‘RADIO PENSIERI, DOTTO: “Gasperini pronto per Roma, ha bisogno di giocatori che si fidino di lui”

‘RADIO PENSIERI, DOTTO: “Gasperini pronto per Roma, ha bisogno di giocatori che si fidino di lui”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Fabio Petruzzi (Centro Suono Sport – 101,5): “Stephan El Shaarawy credo sia stato il più positivo della stagione ed è normale che quando arrivi a scadenza di contratto vieni preso alla gola dal calciatore, che non vede un futuro importante della Roma. Negli anni passati Gasperini aveva anche giocatori come lui. Ünder mi piace tanto ed è cresciuto molto a Roma. È uno di quelli con cui tu potresti far cassa e se dovesse partire non staremmo qui a strapparci i capelli. Porterei Zapata a Roma. Attenzione anche a Petagna, con El Shaarawy ed Under.”

Max Leggeri (Centro Suono Sport – 101,5): “Non abbiamo certezza che alla fine questa trattativa tra il QSI e la Roma possa concludersi positivamente, ma in base a quanto raccolto in queste ore da fonti diplomatiche e non solo, l’interesse del Qatar per la Roma è confermatissimo. In occasione del viaggio a Roma dei rappresentanti del Qatar avvenuto nei giorni scorsi, presso l’Hotel St. Regis( di proprietà della famiglia Al Thani)dalle parti di Piazza della Repubblica si è tenuto un incontro tra gli stessi e i legali del club giallorosso. Pallotta in questo momento è accerchiato, per via della contestazione globale che sta subendo e per gli scarsi risultati sportivi sin qui raccolti: da imprenditore, da business man è evidente che il problema principale sia la valutazione del club ma si metta una mano sulla coscienza e ceda questa società per il bene di tutti. Pallotta va esiliato da questa città”.

Checco Oddo Casano (Centro Suono Sport – 101,5): “Dopo quanto rivelato a marzo, possiamo confermare da fonte diplomatica, che l’interesse del QSI per la Roma è assolutamente reale, tangibile, concreto, che Al Khelaifi dopo un viaggio a Milano nei primi quindici giorni d’Aprile, è stato a Roma nei giorni scorsi e i suoi legali confermano che c’è assoluta volontà di investire sulla Roma anche per veicolare a livello d’immagine gli investimenti del Qatar a 360 gradi, non ultimo il Mondiale del 2022. Un incontro importante a Roma si sarebbe tenuto ai primi di maggio, presso l’hotel St Regis di proprietà del Qatar dal 2014, tra i rappresentanti delle due parti e i dialoghi, i colloqui, proseguono. E’ evidente che Pallotta stia aspettando notizie certe sul fronte stadio per prendere una decisione definitiva”.

Giancarlo Dotto (Teleradiostereo – 92,7): “Alla Roma abbiamo bisogno di guerrieri. I successi con l’Atalanta hanno rinforzato Gasperini, penso possa essere pronto per sostenere questa sfida. Con il suo arrivo il primo a saltare potrebbe essere Pastore. Bisogna mettergli a disposizione un gruppo di calciatori pronto a fidarsi ciecamente di lui”.

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Lo scambio El Shaarawy-Perin lo farei, il portiere sarebbe un grande acquisto per la Roma. Posso capire che El Shaarawy chieda qualcosa perché ha il contratto in scadenza, altrimenti troverei poco etica la richiesta di aumenti dopo questa stagione così disastrosa. Credo che El Shaarawy sia un gran bel giocatore, ma credo anche che 4 milioni di ingaggio per lui siano troppi. La Roma ha tantissimi giocatori adatti a Gasperini, è la squadra ideale per il tecnico dell’Atalanta. Kluivert, Under, Zaniolo, Pellegrini, El Shaarawy, Cristante, Florenzi: questi sono tutti giocatori perfetti per Gasperini”.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “La Roma sta andando incontro a un abbassamento del monte ingaggi, lo ha fatto capire con la decisione presa su De Rossi e con i segnali arrivati su Dzeko e Manolas. Non credo che la Roma sia disposta a dare 4 milioni a El Shaarawy. È finita l’era della Roma costretta ad arrivare in Champions, si riparte da 7 anni fa. Con Gasperini ci sarà una Roma operaia, questo ci fa capire il ridimensionamento in atto a Trigoria. La “Roma borghese” è arrivata in semifinale di Champions, non penso che quella operaia possa arrivarci. Ad oggi Gasperini e la Roma sono molto più vicini. Ci sarà un mercato umile, non un mercato con colpi da 40 milioni”.

Paolo Marcacci (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Di per sé la richiesta di El Shaarawy non è folle, è stato tra i pochi ad avere un rendimento decoroso nell’ultima stagione. La Roma ha bisogno del portiere del futuro, Perin sarebbe perfetto. La semifinale di Champions League è stata un grande specchietto per le allodole, dopo quella gara la Roma ha smantellato. Quell’asticella che hai alzato, l’hai abbassata da sola smantellando il gruppo”.

Antonio Felici (Te la do io Tokyo – Centro Suono Sport 101.5): “La combo parole Ranieri-situazione De Rossi è stata deleteria per la Roma. Il rinnovo di El Shaarawy? Dobbiamo aspettare l’arrivo di Petrachi, attualmente abbiamo solo un direttore dimissionario, Massara. Ormai io non so nemmeno più interessato a Gasperini-non Gasperini, Petrachi-non Petrachi, De Rossi-non De Rossi, la madre di tutte le battaglie deve essere la cessione della Roma. In questo momento sto respirando la sensazione del passaggio, come se la cosa fosse imminente. Forse è solo una mia sensazione”.

Francesco Balzani (Te la do io Tokyo – Centro Suono Sport 101.5): “Dzeko piace molto all’Inter, non vorrei che continuassero le cessioni alle dirette concorrenti. O forse dovremmo definirle ex dirette concorrenti? L’unico nome importante che la Roma potrebbe prendere è Belotti. Da tempo a Roma non si parla di tattica, ormai parlano solo di social media e di record più o meno inutili. Gasperini al 100%? La certezza ancora non ce l’abbiamo, però l’incontro con Fienga è andato molto bene”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92.7): “Se ci sono altre motivazioni oltre a quelle che sono uscite fuori, si dovrebbe avere il coraggio di dirgliele a De Rossi. Bisogna scindere ragione e sentimenti per capire questa scelta coraggiosa in quanto totalmente impopolare. Si perde un giocatore che viveva le partite in un certo modo, da tifoso. Le scelte coraggiose possono portare anche commettere degli errori. Mi aspetto che la prossima settimana Pallotta parli”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “Pensare ai giocatori della Roma che chiedono l’aumento dopo questa stagione fa male. E’ vero anche che El Shaarawy è stato il migliore giocatore e i giallorossi dovranno cercare di non perderlo. Credo e spero che Petrachi arriverà alla fine del campionato”.

Stefano Agresti (Radio Radio Mattino – 104,5): “Nella Roma adesso non c’è nessuno che faccia mercato. El Shaarawy chiede garanzie economiche e tecniche. A gennaio può firmare con chi gli pare e adesso è un grande giocatore”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “Il momento della Roma è di notevole imbarazzo societario. Non si sa chi sarà il tecnico, chi sarà il ds, che cosa farà Baldini. I giallorossi non si possono permettere di perdere anche El Shaarawy, ma con chi devono parlare i giocatori?”. 

Guido D’Ubaldo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Con El Shaarawy la società non sta trovando l’accordo per il rinnovo, l’entourage del giocatore vuole monetizzare la buona stagione fatta quest’anno e si aspetta un congruo aumento dell’ingaggio. La trattativa si è arenata anche perché Massara, in uscita, non se la sente di prendere decisioni e quindi occorre aspettare l’arrivo di Petrachi. La priorità di mercato della Roma sono un ottimo portiere e un grande centravanti, da Belotti in su. L’interesse del Qatar sulla Roma continua, va avanti già da tempo ed  concreto. Bisognerà vedere cosa farà Pallotta, concentratissimo sugli atti finali dello stadio”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Mi sembra di capire che la Roma vorrà ripartire da zero, ci sarà un grande cambiamento. Bisogna essere pronto a saper rimpiazzare i giocatori che perdi, che sono di grande riferimento. I nuovi devono saper stare in campo ed avere personalità per giocare in una piazza come Roma. Quello che farà Petrachi è molto interessante”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “Alla Roma serve un portiere, forse a Perin doveva pensarci l’anno scorso. Io punterei ancora su Mirante, io mi fido di lui. Meglio spendere soldi su altri ruoli. Alla Roma è un po’ nebulosa la situazione: chi prende le decisioni? Voi avete la sicurezza che Gasperini farà bene? Voglio proprio vederlo in una grande piazza… “.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy