Spalletti e la Roma: 116 passi di storia. In A solo in tre hanno fatto più gol

Meglio dei giallorossi Torino (due volte) e Milan. Ora Chievo e Genoa per dare la caccia al record

di Redazione, @forzaroma

Con le quattro reti segnate a San Siro la Roma il 7 maggio scorso aveva stabilito il suo record storico di reti stagionali (erano le 110 del 2006/07), con le altre tre rifilate domenica sera alla Juve è andata anche oltre, allargando i suoi confini e arrivando ad un passo dalla storia del calcio italiano. Già, perché con i centri di De Rossi, El Shaarawy e Nainggolan i gol stagionali dei giallorossi salgono a 116: 82 in A, 25 in Europa League e 9 in Coppa Italia, come riporta Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

Segnando almeno un gol tra Chievo (sabato pomeriggio) e Genoa (28 maggio) i giallorossi aggancerebbero sul terzo gradino del podio il Torino del 1928/29 (117 gol), siglandone due il Milan del 1949/50 (118). Più su c’è ancora il Torino, ma quello del 1947/48 (125). Tutto ciò, però, non sposta la considerazione di base e cioè che la Roma di Spalletti quest’anno è stata un’autentica macchina da gol, a cui si è avvicinata solo il Napoli di Sarri (107 reti stagionali, anche qui superato di un gol il proprio record assoluto che risaliva alla scorsa stagione).

Tra gol e occasioni A Verona, dunque, la Roma avrà anche un motivo in più per andare a caccia di gol, non solo quello di difendere il secondo posto che vale la Champions diretta. Tra l’altro, Spalletti al Bentegodi avrà di nuovo a disposizione anche Edin Dzeko, che ieri era da solo ad allenarsi a Trigoria (nel giorno libero della squadra), dopo che la lesione di primo grado al polpaccio sinistro l’ha costretto a saltare la Juventus. Proprio lui che finora ha segnato 37 gol stagionali (17 quelli invece di Salah, 14 di Nainggolan) e che è il terminale della Roma, dai cui piedi passano quasi tutte le azioni offensive giallorosse: 150 tiri totali (più del doppio rispetto ai 62 di Nainggolan, quello che dopo il bosniaco ha calciato di più in casa Roma) e 36 occasioni create.

E proprio Strootman, un po’ anche a sorpresa, è quello che ha la percentuale realizzativa migliore nella truppa giallorossa, con il 27% del centrocampista olandese che svetta sul 22% di Salah e il 20% di De Rossi e Totti. Su questo dato, ovviamente, influisce la frequenza minore di tiri in porta rispetto – ad esempio – a quella dei vari Dzeko, Salah o Nainggolan. Ma sono dettagli, verrebbe quasi da dire. Nel senso che alla fine conta che la Roma segni e vinca le due partite che mancano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy