Smalling, lo United ora vuole 29 milioni. Premier in agguato

Smalling, lo United ora vuole 29 milioni. Premier in agguato

I Red Devils hanno fissato il prezzo: Tottenham, Everton e Arsenal interessate. Ma con la Champions Chris può pure restare

di Redazione, @forzaroma

Sembra un po’ proprio come il passaggio di consegne societario: una storia lunghissima, quasi senza fine. Eppure nel rapporto tra Chris Smalling e la Roma qualcosa di diverso adesso c’è. E sono le tante sirene che arrivano dall’Inghilterra, Smalling sta lì e valuta, prende tempo, cerca di capire.

Gli ultimi rumours che arrivano dall’Inghilterra parlano di un rimbalzo pericoloso: 25 milioni di sterline, al cambio quasi 29 milione di euro. Una cifra alta, per alcuni versi anche troppo alta per le speranze della Roma. Ma una logica c’è ed è legata proprio alla bella stagione che Smalling sta avendo con la Roma. E tutto questo non ha fatto altro che aumentare un valore che Smalling aveva però già recuperato a casa sua, in Inghilterra. Dove Mourinho ed Ancelotti hanno già chiesto ai rispettivi club (Tottenham ed Everton) di provare a portarlo a casa per la prossima stagione, ma anche l’Arsenal è lì, pronto ad accontentare la richiesta dello United, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport”.

A cambiare le carte in tavola potrebbe essere – in caso – solo la volontà del giocatore, di Smalling. Se dovesse essere lui ad impuntarsi, a chiedere di restare alla Roma, allora lo United potrebbe anche scendere a compromessi con il club giallorosso. Smalling, però, prima di decidere vuole aspettare. E capire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy