Sabatini conferma: «Via a fine stagione». Il tecnico lo censura: «Un errore dirlo»

Ieri il ds giallorosso ha confermato il suo addio a giugno, ma Spalletti lo bacchetta: “Walter ha sbagliato, questo annuncio non è un modo di ragionare corretto, così si disperdono le energie”

di Redazione, @forzaroma

Ora c’è l’ufficialità: «Ho chiesto a Pallotta la rescissione del contratto dal 30 giugno, lui si è dimostrato disponibile». Parole di Walter Sabatini nel pre-gara di Roma-Inter. «Ma Walter ha sbagliato, questo annuncio non è un modo di ragionare corretto, così si disperdono le energie», commenta Spalletti.

«Le critiche di Spalletti le accetto, anche se non volentieri – continua Sabatini -. Chiarisco: non mi sento superato e non ho rimpianti particolari, se non quello di non aver vinto. Il Chelsea? Parlo molto male l’inglese. Ma ora contano l’allenatore e la squadra. Spalletti sta facendo un lavoro straordinario, forgiando un’idea fatta di comportamenti e non di parole. Sta riuscendo in quella rivoluzione culturale dove non sono riuscito io, forse per incapacità o per troppa lontananza da Trigoria. Ma il mercato per il prossimo anno lo faccio ancora io».

Il futuro? Sabatini punta a lasciare i suoi uomini alla Roma, aveva suggerito Massara o Sensibile, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport“. L’idea di Pallotta è di mettere Alex Zecca come supervisore di un’équipe, con il nuovo d.s. che balla tra i nomi di Berta, Gerolin, Carli e Balzaretti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy