Roma, in mezzo ora si accelera. E Strootman ritroverà Cataldi

L’olandese rientra a Benevento: “Vincere? Quest’anno è difficile, ci sono tante squadre forti”. Pellegrini: “Vogliamo il successo”

di Redazione, @forzaroma

A Benevento ci dovrebbe essere la conferma di Pellegrini, ma anche il ritorno in campo di Strootman al posto di Nainggolan (per lui risentimento muscolare tra l’adduttore e il flessore sinistro, trasferta a rischio) e, probabilmente, l’esordio assoluto di Gonalons in cabina di regia, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport”.

E’ proprio a centrocampo che la Roma sta crescendo ed è una crescita fondamentale, visto che è da sempre il reparto più importante per il gioco di Di Francesco. Ed è lì che Strootman ritroverà un avversario speciale, Danilo Cataldi, con cui fu protagonista del parapiglia durante il derby d’andata della scorsa stagione (a cui fece seguito la squalifica, poi cancellata, e le mille polemiche). “Il gol segnato quel giorno alla Lazio è il momento più bello vissuto finora a Roma – dice l’olandese rispondendo ai tifosi giallorossi sul sito del club – Era il primo gol in casa dopo l’infortunio, vedere gli occhi dei tifosi è stato incredibile. Anche se la rete più bella è stata quella al Napoli (nel 2014, ndr) con un tiro da 25 metri. E non è vero che in campo non sorrido, quando segnano i miei compagni lo faccio…“. L’obiettivo della Roma è quello di provare ad alzare l’asticella, vincendo anche qualcosa di importante: “Quest’anno ci sono tante squadre forti: Milan, Inter, Napoli, Juventus e noi. Quest’anno sarà molto difficile vincere, di certo non facile come successo ai bianconeri negli ultimi 6 anni. Florenzi? Ho parlato tanto con lui, è tornato alla grande. Quando sono rientrato io ho avuto bisogno di un po’ di tempo, lui si è ripresentato con un assist e quasi un gol“.

Merito anche di una catena, quella di destra, che contro il Verona ha lavorato alla perfezione. A registrarne i meccanismi è stato soprattutto Lorenzo Pellegrini, uno per cui sabato all’Olimpico c’erano anche gli osservatori del Manchester United, inviati da Mourinho per lui e Nainggolan: “Dobbiamo continuare a vincere e proseguire su questa scia di risultati positivi – dice il centrocampista romano – Nei prossimi 20 giorni abbiamo molte gare, tra cui anche la Champions League. Dobbiamo fare il meglio possibile. La partenza è sempre per vincere, la mentalità è questa“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy