Perotti carica: “La Champions è ancora lì, ora tocca a noi”

L’argentino ha giocato solo 10 gare: “Roma, dobbiamo essere più squadra, aiutarci e ridurre il margine di errore”

di Redazione, @forzaroma

Dieci partite dieci. Quelle che mancano da qui alla fine della stagione per cercare di lasciare un’impronta diversa sulla sua stagione, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

Ranieri gongola a sapere che finalmente da oggi potrà avere a disposizione Diego Perotti nel pieno della forma. Finalmente una buona notizia, in una mare di dubbi. E anche l’argentino sa che la sfida di oggi pomeriggio è assolutamente decisiva per sperare ancora nella Champions. “Sarà una partita tosta, il Napoli è una grande squadra”, ha detto Diego ieri a Sky Sport. “È una squadra che gioca bene insieme e si conosce da tanto tempo. Per noi è una partita che è diventata fondamentale per il quarto posto, soprattutto dopo la sconfitta in casa della Spal. Sarà una battaglia, dovremo dare tutto per portare a casa la vittoria”.

Successo che sarebbe decisivo per credere ancora nella Champions League. “È un obiettivo ancora possibile, siamo lì a 4 punti con dieci partite da giocare, la possibilità c’è ancora. C’è Inter-Lazio, ad esempio, ci sono squadre che perderanno per forza dei punti. Noi dobbiamo pensare solo a noi, vincere la nostra partita e poi vedere come finiranno le altre”.

Dobbiamo essere più uniti e compatti come squadra”, ha detto ancora. “Alla fine se andremo tutti nella stessa direzione, saremo sicuri di non poterci rimproverare niente. Io voglio questo, andare in vacanza tranquillo con me stesso e i compagni, sapendo di aver dato tutto”.

Apriti cielo, i social sono esplosi e certo non di complimenti verso Perotti, considerato colpevole di pensare già alle vacanze e di puntare a dare tutto ora, a sole dieci giornate dalla fine. Diego, però, voleva semplicemente dire che lui come il resto delle squadra punta da ora in poi a mettercela tutta per salvare la stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy