Pau Lopez: “Innamorato della città. E la A mi piace”

Il portiere giallorosso: “Quando sono venuto a Roma in passato non mi aveva fatto una grande impressione, ora è diverso”

di Redazione, @forzaroma

Che a Pau Lopez piaccia andare controcorrente è risaputo, visto che non si è fatto problemi a decurtarsi l’ingaggio per venire a Roma dal Betis, scrive Chiara Zucchelli su La Gazzetta dello Sport.

In un’intervista in Spagna il portiere giallorosso ha però svelato un altro aneddoto che fa capire quanto non sia uno da dichiarazioni banali: “In passato sono venuto a Roma e non mi aveva fatto una grande impressione. Quando invece sono venuto a viverci l’ho vista da un punto di vista differente e devo dire che è incredibile. Inoltre, abito vicino al centro e posso così viverla più a fondo. C’è traffico, ma non è paragonabile al caos di Londra“.

Oltre alla città, a sorprenderlo è anche il calcio italiano: “Sono rimasto stupito – dice ancora Pau Lopez – perché molte squadre hanno una buona fase offensiva. La maggior parte delle squadre con cui abbiamo giocato impostano l’azione dal basso, provano a fare le giocate ed è difficile togliergli palla. Prima di arrivare pensavo che il calcio italiano fosse molto più difensivo e non è così. Ronaldo? Forse non sta segnando tanti gol come faceva al Real Madrid, ma comunque la Juve ha altri attaccanti forti. Lui è ancora determinante, è tra i migliori del mondo ed avere Cristiano nella tua squadra ti garantisce sempre i gol“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy