Mazzone: “Totti un figlio, leggere il suo libro mi ha fatto venire i brividi”

Mazzone: “Totti un figlio, leggere il suo libro mi ha fatto venire i brividi”

Parla l’ex allenatore: “Lui e Baggio erano uguali: grandi uomini dentro e fuori dal campo. Se avessi potuto farli giocare insieme, avrei perso meno capelli”

di Redazione, @forzaroma

“Lascialo sta ‘sto motorino che m’hanno detto che vai in giro coi capelli tutti bagnati e bene che va ti prendi la bronchite e me saltano i piani”. È cominciato così il rapporto tra Carlo Mazzone e Francesco Totti. Quella che poi è diventata la bandiera della Roma era solo un ragazzo delle giovanili, ma per l’allenatore della prima squadra era già pronto per fare il grande salto. È l’inizio di un rapporto speciale che Totti ha voluto ricordare anche nel suo libro “Un Capitano”. Totti è come un figlio – ha raccontato Mazzone a “La Gazzetta dello Sport” – . Ho letto quello che ha scritto di me sul suo libro e mi sono venuti i brividi. Baggio era come Francesco: rispettoso, un grande uomo dentro e fuori dal campo. Se avessi potuto farli giocare insieme, avrei perso meno capelli. Quando li sento sono felice».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy