Lazio, Hoedt già in clima derby: «Mi sento pronto a sfidare Totti»

Il 21enne difensore olandese si prepara a sbarcare in Italia: “Mi sto già adattando alla cultura che troverò: so che non devo tagliare la pasta o bere il cappuccino di pomeriggio”. Ha firmato un quadriennale con la Lazio

di Redazione, @forzaroma

Wesley Hoedt ha fretta di cominciare. Il 21enne difensore olandese, ex Alkmaar, corre verso l’inizio della nuova stagione. Dal primo luglio, per quattro anni, sarà sotto contratto con la Lazio. Un centrale pronto a integrare il pacchetto di soluzioni per la retroguardia. Nella scia di De Vrij, suo illustre connazionale, diventato una sorta di modello da seguire per fare bene con la Lazio e tentare la scalata verso la Nazionale. Nel frattempo, Hoedt si catapulta nella nuova esperienza italiana. Alcune settimane fa, è stato a Roma per scegliere casa: ha immortalato con entusiasmo quei momenti affidandoli alla velocità dei social network.

W L’ITALIA – Ora, Hoedt attende con grande curiosità il proprio approccio con la Serie A. « Trovo sia meraviglioso giocare in uno stadio pieno che è con te o contro di te. In Italia hanno più fame. Affronterò giocatori come Totti, che cercheranno di mettere in pratica le loro doti per crearmi difficoltà. Sono pronto».

In un’intervista al portale olandese soccernews.nl , mostra idee chiare anche sul modo come calarsi in una realtà di vita diversa. «Mi sto già adattando alla cultura che troverò lì». Ha subito memorizzato qualche piccola norma di quotidianità. «Oltre alle parole, so che non devo tagliare la pasta o bere il cappuccino di pomeriggio».

IN RAMPA – La prima data dell’agenda laziale per la stagione in arrivo lo ha già calamitato: il 6 luglio c’è il raduno di Formello in vista del ritiro di Auronzo che dovrebbe scattare da giovedì 9. In Veneto avrà la sua full immersion nella Lazio di Pioli. Intanto, Hoedt non nasconde riconoscenza e affetto nei riguardi del club che ho allevato per portarlo a livelli tali da suscitare le attenzioni laziali. «L’Az è stato fondamentale per la mia crescita fisica e professionale. Tanti miei compagni erano pronti per trasferirsi in altre squadre, io no. Ero troppo magro ed esile…». Ora, tutto è cambiato. È alto 192 cm, pesa 77 kg: un fisico che attende solo di superare l’esame tattico e temperamentale della Serie A. Con la maglia della Lazio Wesley Hoedt sogna di far fruttare nel migliore dei modi la grande chance che la carriera gli sta offrendo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy