La Roma su Bartra, ma per il bunker c’è anche Pau Lopez

La Roma su Bartra, ma per il bunker c’è anche Pau Lopez

Trattativa col Betis per il successore di Manolas e il portiere: sul piatto 40 milioni

di Redazione, @forzaroma

La Roma vuole cominciare la ricostruzione da Marc Bartra, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport. Gli agenti del 28enne difensore spagnolo, infatti, ieri si sono incontrati a Milano col d.s. giallorosso Gianluca Petrachi, gettando le basi del trasferimento.

Occhio però, perché potrebbe essere solo il primo assalto alla fortezza Betis, visto che il club giallorosso intende acquistare i servigi anche di Pau Lopez, 24enne portiere spagnolo. Il difensore arriverebbe con la formula del prestito con obbligo di riscatto nella prossima stagione, per una cifra oscillante intorno ai 20 milioni. Una somma analoga, tra l’altro, costerebbe anche Pau Lopez; la Roma però darebbe al Betis una percentuale di circa il 20 per cento su una futura rivendita. Non basta. In questo complessa operazione che verrebbe messa in piedi con la società spagnola potrebbe entrare anche Antonio Sanabria, anche se non sarà facile. Comunque, l’attaccante paraguaiano, portato in Italia proprio dalla Roma e poi venduto al Betis per 7,5 milioni. Ebbene, su Sanabria il club giallorosso ha mantenuto una percentuale d’incasso pari al 50 per cento qualora gli spagnoli lo rivendessero, ma a Trigoria ora potrebbero abbonare questo diritto al Betis, che pure porterebbe denaro in cassa. Un esempio. Qualora al Genoa scattasse l’obbligo di riscatto se segnasse 18 gol nell’anno solare 2019 (dura: è a 3), il suo prezzo sarebbe di 20 milioni e la metà andrebbe alla Roma, ammesso che si combini l’affare.

Detto che al Genoa interessa anche Gerson (ma in prestito, mentre i giallorossi chiedono circa 10 milioni), a luglio, poi, si attende anche l’ufficializzazione dell’operazione Diawara con il Napoli sulla base di circa 16 milioni più bonus.

Questi ulteriori movimenti in entrata, comunque, sono anche propedeutici ad altre uscite. Se Nzonzi piace al Lione (ma il club smentisce un’offerta da 20 milioni, Olsen, ha un’offerta del Watford, ma anche sirene dalla Turchia. Verde, poi, piace al Valladolid, che per averlo deve spendere 2,5 milioni. Un altro giocatore in uscita è Karsdorp. L’olandese ha un’offerta del Psv e lui sarebbe ben felice di tornare in Olanda.

Insomma, la difesa sembra davvero destinata a cambiare volto, perché non è escluso che anche Santon possa cambiare aria, e questo farebbe tornare ancor più d’attualità la candidatura di Hysaj, a meno che la trattiva per D’Ambrosio non decolli. Restano vive le piste che portano anche Verissimo del Santos e Mancini dell’Atalanta: uno dei due potrebbe vestire il giallorosso. Sperando che il bunker in via di costruzione torni ad essere imperforabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy