Juventus, ipotesi scambio Lamela-Vucinic. Oppure Menez

di finconsadmin

(La Gazzetta dello Sport  –  G. B. Olivero) – Si può rinforzare una squadra che vince sempre? Certo che si può. Perché la Juve in Europa non è così forte e sicura come in Italia e perché il segreto per prolungare i cicli di vittorie è proprio la capacità di intervenire costantemente per rinnovare la rosa in alcuni elementi mantenendo ovviamente inalterato il gruppo storico. Ecco perché la Juve sta già facendo valutazioni importanti per il mercato estivo senza trascurare nemmeno la finestra di gennaio. Il primo obiettivo è Erik Lamela, che vorrebbe lasciare il Tottenham: di lui hanno parlato in questi giorni Beppe Marotta e Franco Baldini (d.t. del club inglese) che si sono incontrati e, pur senza aprire nessuna trattativa, hanno sondato la reciproca disponibilità a uno scambio tra Lamela e Vucinic per giugno se non addirittura per gennaio. Il montenegrino, infatti, ha capito di essere ormai una riserva di Tevez e Llorente e accetterebbe il trasferimento a Londra. L’argentino sarebbe entusiasta di tornare in Italia e di approdare alla Juve.

 

Le alternative Lamela è in cima alla lista di Conte che è alla ricerca di qualità nel ruolo di esterno offensivo. Non a caso un altro nome caldo è quello di Jeremy Menez, che nel Paris St. Germain non trova spazio, a giugno sarà libero e potrebbe quindi essere ceduto anche subito con una spesa davvero limitata. Ma la Juve (a cui piace sempre Nani, adesso infortunato) sta puntando anche su Cuadrado: è probabile che in estate Marotta e Paratici facciano una ricca offerta per la metà del cartellino in mano all’Udinese. E poi chissà cosa potrebbe succedere con la Fiorentina.

 

Rinnovi importanti Intanto Marotta alla Domenica Sportiva ha tranquillizzato i tifosi bianconeri sui rinnovi di Pirlo e Pogba: «I nostri rapporti con Pirlo sono ottimi, quanto prima andremo a prolungare la sua permanenza alla Juventus. La durata dell’accordo la definiremo. Per quanto riguarda Pogba, la nostra è una società che compra, non che vende. Presto ci incontreremo con i rappresentanti del giocatore per prolungare il contratto. A gennaio non vogliamo cedere nessuno anche perché non ci sono calciatori che ci hanno manifestato questa volontà. Biabiany e Menez sono ottimi elementi ma il nostro gruppo è completo. Questo è il mercato di riparazione e la Juve non ha nulla da riparare».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy