Giugliano, emozioni da numero uno (e l’abbraccio da CR7)

Giugliano, emozioni da numero uno (e l’abbraccio da CR7)

Premiata al Gran Gala come miglior calciatrice: “Sono onorata. Ringrazio chi mi ha sostenuto in qualsiasi scelta”

di Redazione, @forzaroma

Le compagne e le avversarie l’hanno scelta come la miglior giocatrice dell’anno. Cristiano Ronaldo l’ha abbracciata sul palco e la sua capitana, Elisa Bartoli, le ha stampato un bacio sulla guancia non appena è stata proclamata vincitrice. Manuela Giugliano, numero 10 della Roma e stella della Nazionale, ha vinto il premio dell’Associazione calciatori e calciatrici come giocatrice dell’anno. Come si legge su La Gazzetta dello Sport ci sperava ma non se l’aspettava, quando ha vinto il premio si è commossa dopo che dieci giorni fa, contro la Juventus, ha dovuto lasciare il campo per una  distorsione al ginocchio. Giugliano ha saltato la sfida contro il Tavagnacco e con ogni probabilità non ci sarà anche domenica alle 12.30 contro l’Inter. Fosse per lei giocherebbe senza alcun dubbio, ma la prudenza non è mai troppa. Emozionata, sceglie Instagram per raccontare le sue emozioni: “Sono super orgogliosa per questo stupendo premio, sarà solo la base per continuare a mettere sempre più mattoncini per arrivare a conquistare qualcosa di altrettanto importante. Volevo ringraziare le compagne che mi hanno votata e spero di essere riuscita a far emozionare i vostri occhi con quello che mi viene meglio. Ringrazio la mia famiglia e tutte le persone che sino ad oggi mi hanno appoggiata e sostenuta in qualsiasi scelta”. Giugliano ha scelto di affidarsi al nutrizionista dello sport Luca Di Tolla (ha curato, tra gli altri, Magnini e Dotto), che la aiuterà in un percorso adeguato alle sue esigenze sportive e nutrizionali. Tutti passaggi chiave nella vita e nella carriera di Manuela, che adesso, dopo essersi goduta la serata di gloria, pensa solo a tornare in campo il prima possibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy