Fa male l’addio di Trigoria a Nela: “Altra bandiera…”

Non gli è stato rinnovato il ruolo da dirigente della femminile. L’amarezza delle figlie sui social

di Redazione, @forzaroma

Che l’addio alla Roma di Sebino Nela non fosse sereno si era capito un paio di giorni fa quando, uscita la notizia, l’ex terzino aveva fatto sapere di esserci rimasto molto male. Da Trigoria, invece, scrive ‘La Gazzetta dello Sport’, con molto tatto nei confronti di Nela, veniva confermato il mancato rinnovo come dirigente della squadra femminile, ma si sottolineava come fosse una scelta dovuta alla riorganizzazione del club. L’ha presa, invece, sul personale, la famiglia di Sebino, nello specifico le figlie Virginia e Ludovica, che sui social hanno manifestato tutto il loro malcontento: “In pochissimi – le parole di Virginia Nela – hanno dato la vita e hanno amato veramente questi colori come hai fatto tu per dodici stagioni consecutive in campo come fuori. Purtroppo qualcuno che del vero calcio giocato e dell’amore per la maglia non se ne intende affatto, ha voluto che tu oggi non ne facessi più parte”.

Mentre i tifosi, per l’ennesima volta, si dividevano, anche l’altra figlia di Nela, Ludovica, ha espresso così il dispiacere per l’addio del padre: “Hai sudato, gioito e pianto per la tua maglia, in nome di quei valori e di quella storia che questa società ha voluto cancellare. Ieri qualcuno ha voluto che tu non facessi più parte di questa Roma. Ma la verità è che tu sei la storia della Roma e questo nessuno potrà cancellarlo dalla memoria di chi ti ama”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy