Dzeko-Schick, mai insieme: Roma, c’è aria di staffetta

Dzeko-Schick, mai insieme: Roma, c’è aria di staffetta

Il bosniaco ne fa due all’Irlanda del Nord e strizza l’occhio alla Premier: “Tornare? Chissà, non si sa mai…”. Il ceco forse in campo con la Spal

di Redazione, @forzaroma

Ieri è toccato a lui, a Dzeko, mentre stasera sarà invece il momento di Schick. Un passaggio di consegne quasi ideale, come quello che la Roma aveva pianificato la scorsa estate. Da Edin Dzeko a Patrik Schick e chissà che magari non torni di moda a fine stagione. Prima no, è difficile, anche se poi a gennaio scorso la Roma si era seduta con il Chelsea proprio per chiudere la cessione dell’attaccante bosniaco e dare il via libero definitivo a quello ceco. Le parole che però rimbalzano dalla Bosnia – scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport” – qualche altro pensiero lo fanno venire…
Ieri a Sarajevo Dzeko ha segnato una doppietta. “Spero di tornare presto a giocare una grande competizione internazionale, il prossimo Europeo è un po’ il sogno di tutti noi. Se sarà l’ultimo o meno ancora non lo so, ma ci sarà di certo chi verrà dopo di me e batterà anche i miei record”. Poi è tornato a parlare di Premier League, il giardino dove ha ballato (e vinto) per quasi cinque lunghi anni con la maglia del Manchester City. “Tornare in Premier? Forse è tardi, ma nella vita non si sa mai”
Di Francesco ha definitivamente virato verso una convinzione: o gioca Dzeko o gioca Schick, difficile averli insieme tutti e due, almeno dal via. E dopo il gol decisivo segnato alla Slovacchia, stasera Schick cercherà di ripetersi ancora in Ucraina, dove la Repubblica Ceca va per vincere e provare a rimettere tutto in discussione per il successo del proprio girone di Nations League. Strano però vedere come il rendimento del ceco sia molto diverso in nazionale e con il club. Prima del gol alla Slovacchia, infatti, Schick aveva segnato pure in casa, sempre contro l’Ucraina (4 reti in 11 gare con la nazionale maggiore), dimostrando anche una confidenza con il gol che nella capitale sembra aver smarrito (3 reti in 32 partite, con una media di 0,09 a gara).
Se Dzeko tornerà ovviamente oggi nella Capitale per mettersi subito a disposizione di Di Francesco, Schick sarà a Roma solo domani per iniziare a preparare la sfida contro la Spal. Sabato, infatti, all’Olimpico potrebbe toccare proprio a lui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy