Dzeko mira in alto: la Roma lo esalta e lui può scalare la storia dei bomber

Dzeko mira in alto: la Roma lo esalta e lui può scalare la storia dei bomber

Edin riparte dal rinnovo e dalla fiducia. Punta Montella tra i marcatori giallorossi

di Redazione, @forzaroma

Anche ieri Fonseca è stato chiaro. “Il rinnovo di Edin era un mio desiderio, ma penso abbia fatto felice un po’ tutti. Io però ci ho sempre creduto, fin dal primo momento in cui ho messo piede qui a Roma”. Già, ed infatti proprio Fonseca è stato il principale artefice della permanenza di Dzeko nel club giallorosso. Perché ci ha lavorato su non solo dal punto di vista tattico, ma soprattutto da quello psicologico, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport”. E la sua Roma che oggi parte ufficialmente in campionato contro il Genoa si poggerà molto proprio sul centravanti bosniaco.

Dzeko è alla quinta stagione in giallorosso e finora ha segnato ben 87 reti. Nella classifica dei marcatori giallorossi di sempre è al settimo posto, al fianco di Abel Balbo. Se però tanto dà tanto e se le premesse stagionali saranno confermate, allora Edin potrebbe arrivare addirittura a ridosso del podio. Già, perché davanti a lui c’è Montella a 102, Manfredini a 104 e Volk a 106. Considerando anche che il recente rinnovo di contratto lo ha portato a legarsi in giallorosso fino al 2022, non è escluso che Dzeko alla fine della sua avventura romanista non riesca a superare anche Amadei e Pruzzo, dovendosi arrendere alla fine solo al totem dei totem, Francesco Totti. Insomma, nelle prossime tre stagioni il bosniaco può diventare davvero il miglior cannoniere della storia giallorossa. Totti escluso, ovviamente.

E c’è da scommetterci su che stasera sarà carico a pallettoni, anche perché il rinnovo e la fiducia di Fonseca lo hanno di fatto rigenerato. La moglie Amra è alle stelle per la permanenza a Roma, Edin anche ha rimesso il sorriso, dopo un’estate di dubbi e incertezze. Il fatto poi che la Roma si poggi fortemente su di lui, è una responsabilità in più. Perché Dzeko è davvero il centravanti perfetto per il gioco di Fonseca.

Che poi il problema ci sarà eventualmente quando Dzeko dovrà riposare o si fermerà ai box magari per un infortunio o una squalifica. Lì ci sarà da capire cosa farà poi Fonseca, considerando la scarsa fiducia del tecnico portoghese in Schick e la partenza di Defrel alla Sampdoria. Nei giorni scorsi alla Roma è stato offerto Christian Stuani, 33 anni, attaccante uruguaiano del Girona, con cui ha un contratto fino al 2022. Stuani può giocare sull’intero fronte d’attacco, anche se oggi è più centravanti che non attaccante esterno. In Spagna nelle ultime due stagioni ha segnato 41 gol in 67 partite.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy